Vaccini, l'obiettivo della Regione: «Arrivare a 10 mila iniezioni al giorno, in consegna altre 35 mila dosi Pfizer»

Vaccini, l'obiettivo della Regione: «Arrivare a 10 mila iniezioni al giorno, in consegna altre 35 mila dosi Pfizer»
Il Messaggero Veneto ECONOMIA

Per la precisione, e stando al cronoprogramma di consegne comunicato dalla struttura commissariale alla Regione, parliamo di 35 mila 100 dosi che rappresentano la prima tranche di Pfizer nel mese di aprile.

Minore, invece, l’apporto previsto da AstraZeneca che ha in cantiere – al netto dei ritardi annunciati ieri e che dovrebbero però essere recuperati – la consegna di 6 mila 400 dosi sabato, 6 mila il 17 aprile e 9 mila 900 il 24

L’obiettivo è sempre quello di provare ad alzare ulteriormente l’asticella arrivando a portare il Friuli Venezia Giulia a fine mese – in contemporanea al target fissato dal Governo a 500 mila vaccinazioni al giorno – alla quota di 10 mila somministrazioni quotidiane. (Il Messaggero Veneto)

Se ne è parlato anche su altri giornali

«Sebbene non ci siano preoccupazioni per la sicurezza nella sperimentazione pediatrica, attendiamo ulteriori informazioni dall’Mhra (l’autorità per i farmaci britannica) sui rari casi di trombosi e trombocitopenia che sono stati segnalati negli adulti, prima di somministrare altri vaccini», ha spiegato il professor Pollard Le sperimentazioni erano iniziate a febbraio e avevano coinvolto bambini e ragazzi tra i 6 e i 17 anni. (Corriere del Ticino)

Dodici interminabili giorni dal vaccino Astrazeneca, gli ultimi di Davide Villa. Dodici interminabili giorni dal vaccino Astrazeneca, gli ultimi di Davide Villa, il primo caso sospetto in Italia per trombosi. (Livesicilia.it)

Con questa nuova dotazione in arrivo nelle prossime ore da Roma abbiamo potuto incrementare l’offerta vaccinale e prevedere il completamento delle prime dosi per gli over 80 entro il 12 aprile, proseguendo parallelamente con la somministrazione delle seconde dose come da programma”. (La ringhiera)

Astrazeneca, si va verso lo stop per alcune categorie: ecco chi non potrà farlo

704 morti su 27 milioni di vaccini fatti non è un numero che vada fuori dalle normali statistiche sui decessi per cause naturali Giusto per chiarezza, la Gran Bretagna è Inghilterra+Galles+Scozia, il Regno Unito è quello che comprende anche l’Irlanda del Nord. (Bufale Un Tanto Al Chilo)

Risulta che la donna, a meta’ marzo scorso, avesse ricevuto il vaccino contro SARS-CoV-2 sviluppato da Astrazeneca. Siamo una comunita’ che, da un anno a questa parte, ha sviluppato sempre piu’ un forte senso di appartenenza. (MeteoWeb)

Sileri fa poi sapere che Astrazeneca potrebbe non essere iniettato alle donne giovani, e che potrebbe invece essere inoculati agli anziani Non sarà probabilmente oggi l’Aifa a prendere la prima decisione sugli eventuali rischi del vaccino Astrazeneca, ma la dovrà prendere l’Ema a livello centrale”. (Il Fatto Vesuviano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr