Perché il dilemma Afghanistan spaventa la Cina di Xi

Perché il dilemma Afghanistan spaventa la Cina di Xi
Altri dettagli:
InsideOver ESTERI

Senza più ostacoli in mezzo, i Talebani sono pronti a riconquistare il Paese, mettendo alle strette le fragilissime istituzioni nazionali.

Il possibile effetto domino nasce dal ritiro di Stati Uniti e Nato dal palcoscenico afghano, ritiro che si concretizzerà entro il prossimo 11 settembre.

La stessa che tanto spaventa la Cina.

E un eventuale coinvolgimento dei pakistani in Afghanistan non farebbe che allontanare dal Dragone uno dei partner chiave della Nuova Via della Seta

La Cina si interroga sul dilemma Afghanistan, a maggior ragione dopo il ritiro delle truppe americane, ed è pronta a confrontarsi con qualsiasi scenario le si presenti di fronte. (InsideOver)

Ne parlano anche altre testate

I talebani sono entrati nel complesso di un organismo responsabile delle operazioni di sminamento nel distretto di Baghlan-e-Marzaki, nella provincia di Baghlan in Afghanistan, ed hanno iniziato a sparare a tutti senza distinzione, lo ha detto il portavoce ministeriale Tareq Arian, come riportato da RaiNews. (Sputnik Italia)

Dopo venti anni l'Italia si prepara a lasciare l'Afghanistan. Senza dimenticare le azioni ostili dello Stato Islamico, nato a Mosul, in Iraq, proprio dopo il ritiro della coalizione internazionale (ilmattino.it)

Il C130 con giornalisti e militari al seguito di Lorenzo Guerini è dovuto atterrare in Arabia. Convocato l'ambasciatore. Cresce la tensione con Abu Dhabi dopo il divieto all'export di armi. E Kabul ora rischia di tornare ai talebani. (La Verità)

Astrazeneca e la "scienza" che governa l'Italia

L'attacco nella provincia di Baghlan. Il portavoce del governatore della provincia di Baghlan, Jawed Basharat, ha detto all'Afp che l'attentato dei talebani è stato perpetrato questa notte in un'area controllata dalle forze governative. (Fanpage.it)

In questa versione minimalista dell’intervento, altri raid più nel profondo dovrebbero ogni volta essere autorizzati dal presidente in persona. La stessa Kandahar, la seconda città del Paese, potrebbe essere conquistata dai talebani nel prossimo futuro (Corriere della Sera)

Ma il vaccino Astrazeneca non era stato sconsigliato dall’AIFA per gli under-60? E da gennaio 2022 vaccinazione obbligatoria a tutti i bambini sopra i sei mesi. (L'AntiDiplomatico)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr