Superbonus: condominio minimo, cambio di destinazione e prevalenza residenziale

Condominio Web ECONOMIA

La funzione residenziale è determinata dalla categoria catastale assegnata alle unità

Nel caso di interventi che comportino il cambio di destinazione di uso di una o più unità immobiliari all'interno di un edificio, la verifica che tale edificio abbia prevalentemente funzione residenziale va effettuata considerando la situazione esistente al termine dei lavori.

24/E del 2020, è stato precisato che, utilizzando un principio di "prevalenza" della funzione residenziale rispetto all'intero edificio:. (Condominio Web)

Ne parlano anche altre testate

Il caso. Un privato, conduttore di un’unità immobiliare e delle relative pertinenze, chiedeva all’Agenzia delle Entrate se la norma di accesso al Superbonus fosse interpretabile nel senso di consentirgli di accedere ai benefici fiscali concessi. (Immobiliare.it)

Utilizzando un principio di "prevalenza" della funzione residenziale rispetto all'intero edificio, qualora la superficie complessiva delle unità immobiliari destinate a residenza ricomprese nell'edificio in condominio sia superiore al 50 per cento, è possibile ammettere al Superbonus anche il proprietario o detentore di unità immobiliari non residenziali che sostengono le spese per le parti comuni. (Ipsoa)

Superbonus 110 per cento, il garage rientra nel calcolo della prevalenza residenziale? Nello specifico l’istante intende sapere quali delle unità concorrono alla superficie per il calcolo della prevalenza residenziale e se il nel calcolo rientra la superficie del garage (Informazione Fiscale)

Modifiche Superbonus e bonus: di cosa si tratta? Le modifiche al Superbonus verranno apportate per poter migliorare la situazione relativa alla cessione del credito o allo sconto in fattura (Il Sussidiario.net)

L’esonero, come detto, è applicato alle spese sostenute a partire dal 12 novembre 2021. Ricordiamo che il visto di congruità è rilasciato da tecnici abilitati, in grado di attestare che le spese siano assolutamente congruenti ai lavori svolti. (Immobiliare.it)

La detrazione non spetta a chi possiede esclusivamente redditi assoggettati a tassazione separata o a imposta sostitutiva La data di scadenza prevista per poter accedere al bonus facciate nell’anno corrente è quella del 31 dicembre 2022. (I-Dome.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr