Congo, si chiamava Vittorio Iacovacci il carabiniere morto nell'attacco terroristico: era di Latina

Congo, si chiamava Vittorio Iacovacci il carabiniere morto nell'attacco terroristico: era di Latina
Il Messaggero INTERNO

APPROFONDIMENTI AFRICA Congo, morti l'ambasciatore italiano Attanasio e un giovane.

La famiglia. Atterriti i genitori di Vittorio Iacovacci

Si chiamava Vittorio Iacovacci, il carabiniere morto questa mattina nell'attacco condotto da un gruppo terroristico al convoglio Onu a Goma.

Luca Attanasio, l'ambasciatore morto in Congo insieme a un carabiniere. La dichiarazione. «La comunità di Sonnino è sgomenta per questa giovane e tragica perdita. (Il Messaggero)

Su altri media

Ultimo saluto all'ex difensore di Inter e Nazionale nella Basilica di Sant'Ambrogio. (LaPresse) Nella Basilica di Sant’Ambrogio, a Milano, i funerali di Mauro Bellugi, scomparso a 71 anni. (LaPresse)

“Era uno dei pochi ambasciatori che si erano avventurati con regolarità qui nell’est, una persona di grande umanità”. Secondo questa ricostruzione le guardie del parco sono intervenute in soccorso dell’ambasciatore trasportandolo ancora ferito all’ospedale della Monusco dove è poi deceduto (Rivista Africa)

“Un esempio da ricordare sempre ai giovani”, l’omaggio di Beppe Marotta, amministratore delegato nerazzurro (LaPresse)

Il sindaco di Limbiate ricorda Luca Attanasio: “Esempio per i giovani; in prima fila nel volontariato”

Sciolli conosceva infatti il diplomatico italiano, che a breve sarebbe dovuto venire in Ticino: «Da tempo, grazie a un amico comune, stavamo organizzando una mostra d’arte congolese al Rivellino di Locarno, del quale sono proprietario assieme a mio fratello Arminio. (Corriere del Ticino)

Vittorio Iacovacci, morto in un attacco in Congo assieme all’ambasciatore Luca Attanasio e all’autista, era fidanzato e stava programmando le nozze per questa estate. Vittorio Iacovacci sarebbe dovuto rientrare in Italia tra pochi giorni, nel mese di marzo. (Gazzetta del Sud)

Luca Attanasio era persona di grande valore. Perdiamo due servitori dello Stato impegnati per la pace e la cooperazione. (ilSaronno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr