Mef: proroga al 30 settembre per il pagamento dell'Irap non versata

Mef: proroga al 30 settembre per il pagamento dell'Irap non versata
Gazzetta del Sud ECONOMIA

Con una norma «di prossima emanazione sarà prorogato dal 30 aprile 2021 al 30 settembre 2021 il termine per il pagamento, senza sanzioni e interessi, dell’Irap non versata per effetto dell’errata applicazione delle previsioni di esonero» del decreto Rilancio «in relazione alla determinazione dei limiti e delle condizioni previsti dalla comunicazione della Commissione europea del 19 marzo 2020 C(2020) 1863 final «Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19» e successive modifiche». (Gazzetta del Sud)

Ne parlano anche altre fonti

Versamento Irap, nuova scadenza: c’è la proroga al 30 settembre (Di venerdì 30 aprile 2021) È stato prorogato dal 30 aprile al 30 settembre 2021 il termine per il pagamento dell’Irap non versata. Lo ha comunicato in extremis il Ministero dell’Economia e delle Finanze con un messaggio sul proprio sito. (Zazoom Blog)

Leggi su leggioggi (Di venerdì 30 aprile 2021) Inlaal 30. Proroga IRAP al 30 settembre 2021 in arrivo: la novità del Mef (Di venerdì 30 aprile 2021) In arrivo la Proroga IRAP al 30 settembre 2021. (Zazoom Blog)

L’IRAP-Imposta Regionale sulle Attività Produttive, è dovuta per l’esercizio abituale di una attività autonomamente organizzata diretta alla produzione o allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi. (QuiFinanza)

Irap, gli acconti slittano al 30 settembre. Stop di un altro mese alle cartelle

Potrai disiscriverti quando vorrai e non comunicheremo mai a nessuno il tuo indirizzo e-mail. In sintesi l'agevolazione Irap prevedeva che:. il saldo relativo al periodo d’imposta 2019 non fosse dovuto. (Fiscoetasse)

Un comunicato del Mef annuncia infatti la proroga al 30 settembre 2021 del termine che era in scadenza il 30 aprile (già a sua volta spostato in avanti dal decreto Ristori rispetto all’originaria scadenza del 30 novembre 2020). (Il Sole 24 ORE)

Perché l’amministrazione finanziaria non ha bisogno di comunicati stampa per evitare di far ripartire le cartelle lunedì prossimo. Il meccanismo in due tappe con lo stop generalizzato di un mese abbraccia ancora una volta anche i pignoramenti di stipendi e pensioni (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr