Israele, oggi lutto nazionale per vittime calca Monte Meron

Israele, oggi lutto nazionale per vittime calca Monte Meron
Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente ESTERI

Il giorno di lutto è stato voluto dal premier Benjamin Netanyahu e dal ministro della Difesa Benny Gantz.

Il Jerusalem Post riporta che nelle scuole si è scelto di dedicare la prima ora di lezione di domenica a discutere dell’accaduto

Le bandiere dello Stato sono state abbassate a mezz’asta nella residenza presidenziale, alla Knesset (cioè il Parlamento israeliano), in edifici pubblici, basi dell’esercito e in ambasciate e consolati israeliani. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Su altri giornali

Ma attenzione, perché dietro del sospetto socialismo bergogliano si nasconde – molto più di quanto non sembri – la mano del Grande La storia gli aveva dato appena ragione una prima volta, gliela avrebbe data una seconda, quando però lui era già diventato Grande. (Yahoo Finanza)

David Sassoli: “Lascia sgomenti la tragedia con decine di morti e centinaia di feriti tra i pellegrini del #monteMeron, in una comunità che stava orgogliosamente rinascendo dopo il #Covid. Il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu ha parlato di un “disastro terribile” e ha raggiunto il luogo dell’incidente. (L'Eco Vicentino)

Un altro disastro era avvenuto sul monte Meron anche nel 1911 Il servizio di soccorso ha detto che 6 elicotteri e dozzine di ambulanze stavano evacuando i feriti all’ospedale Ziv di Safed e al Galilee Medical Center di Nahariya. (Corriere della Sera)

Israele: la tragedia annunciata del raduno di Monte Meron. Domenica giornata di lutto - PRIMAPRESS.IT

Un disastro su cui indagare. "Il disastro del monte Meron è uno dei più pesanti che abbiano colpito lo Stato di Israele. Il cordoglio - tra gli altri - degli ordinari cattolici di Terra Santa. (Vatican News)

Altre 150 persone risultano ferite, di cui almeno 20 in condizioni critiche. La causa di «uno dei peggiori giorni dagli anni Duemila», come l’ha definita il vicepresidente delle operazioni di soccorso Dov Maisel, è stata il cedimento di una piattaforma durante le celebrazioni del La-ba-Omer. (Open)

Ma al cordoglio si unisce la rabbia per aver autorizzato una manifestazione che doveva prevedere solo 100 persone e che invece ha richiamato circa un migliaio di persone. L'assenza di vie di fuga e di un piano di sicurezza sono ora al centro di una inchiesta. (PrimaPress)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr