Grado, concessa l’estensione gratuita ai dehors di bar e di ristoranti

Grado, concessa l’estensione gratuita ai dehors di bar e di ristoranti
Il Piccolo INTERNO

Deroga ai cantieri edili che potranno operare sino al 12 maggio ed estensione gratuita dei dehors.

Ecco, a proposito delle attività di ristorazione e di pubblico esercizio la giunta ha anche autorizzato l’estensione dei dehors.

Importante è stata inoltre la decisione dell’estensione dei lavori dei cantieri edili che anziché chiudere inderogabilmente il 30 aprile potranno operare fino al 12 maggio

È questa la decisione della giunta comunale in vista della piena ripresa della stagione turistica che ormai vede impegnati tutti gli operatori. (Il Piccolo)

Su altri giornali

Lo riporta la stampa locale. La riapertura degli spazi all’aperto dei ristoranti in Belgio è prevista per l’8 maggio prossimo (Ticinonews.ch)

I negozi di alimentari e di prima necessità possono vendere solo questi beni. I responsabili del punto vendita devono «precludere ai clienti l’accesso a scaffali o corsie in cui siano riposti beni diversi» (CalcioNapoli24)

Nel frattempo oltre al bar veniva messo in funzione il ristorante. A costruire per poi aprirlo il 1° maggio del 1956, quello che allora era solo un bar, Giovanni Pazzaglia , chiamato da tutti il Poeta. (il Resto del Carlino)

Ma quindi si possono usare o no i bagni nei bar e nei ristoranti?

Il documento di richieste inviato al prefetto Di Stani ed elaborato da Fipe Confcommercio Messina è stato sottoscritto anche dalle delegazioni dei ristoratori di Messina Nord, Messina Centro e Messina Sud. (Quotidiano di Sicilia)

Nel nostro stile civile e corretto chiediamo con risolutezza a livello territoriale e nazionale che le nostre richieste vengano accolte e si proceda a una riapertura totale e definitiva dei pubblici esercizi” “Aperti per non chiudere più”. (la VOCE del TRENTINO)

Gli unici punti più chiari, ahinoi, riguardano la zona arancione e rossa dove ristoranti, bar, pizzerie e trattorie sono aperti per asporto e delivery. In questi casi “l’uso dei servizi igienici posti all’interno dei bar e dei ristoranti non può essere consentito, salvo casi di assoluta necessità” (greenMe.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr