Energy Monitor incolpa la Russia per il peggioramento della crisi del gas in Europa - Barlettaweb.com

Energy Monitor incolpa la Russia per il peggioramento della crisi del gas in Europa - Barlettaweb.com
Barlettaweb.com ECONOMIA

Birol ha risposto: Vorrei anche notare che i bassi flussi di gas russo di oggi verso l’Europa coincidono con l’intensificarsi delle tensioni geopolitiche sull’Ucraina.

Ha detto che le forniture di gas naturale liquido inviate via nave stavano aiutando, ma che la sua tempestività era limitata a causa dei tempi di trasporto più lunghi

Ciò ha fatto salire alle stelle i prezzi del gas naturale, un’opportunità commerciale a cui il fornitore statale russo Gazprom ha rinunciato. (Barlettaweb.com)

Su altre testate

La Russia ha stazionato circa 100mila truppe vicino al confine ucraino, mentre Mosca tiene colloqui con gli Stati Uniti sulla sicurezza europea. Ci si aspetta un voto al Senato degli Stati Uniti questa settimana sulla proposta di legge per imporre sanzioni su Nord Stream 2 (Notizie - MSN Italia)

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi (Borsa Italiana)

“La sicurezza e la qualità degli edifici scolastici sono una priorità e i fondi come i React ci permettono di intervenire significativamente sugli istituti scolastici con rifacimenti, installazioni e adeguamenti indispensabili (Torino Top News)

Copagri: prezzi, aumenti record per tariffe energetiche e costi di produzione; nel primario situazione insostenibile

Secondo la fonte Washington ha le prove che il gruppo è stato addestrato alla guerra urbana e all’uso di esplosivi per compiere atti di sabotaggio (LaPresse)

Vorrei fare notare che gli attuali, bassi flussi di gas russo verso l'Europa coincidono con le tensioni geopolitiche esacerbate a proposito dell'Ucraina". Secondo Birol la Russia, attraverso la compagnia statale Gazprom, sta usando il gas come arma politica per le dispute in corso con i Paesi occidentali, in particolare sull'Ucraina. (ilmessaggero.it)

“Quello della liquidità, infatti, è un problema con il quale gli agricoltori sono costretti a confrontarsi quotidianamente e che sembra purtroppo ancora molto lontano dall’essere risolto”, prosegue il presidente, facendo notare che “i gravosi rincari delle tariffe energetiche e dei fattori produttivi, oltre a far lievitare i costi delle imprese, erodendone la già scarsa remuneratività, si traducono inoltre in riduzioni del potere di acquisto dei cittadini e dei consumatori, con ripercussioni su tutti gli anelli della filiera”. (Sardegna Reporter)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr