I dipendenti pubblici potranno iscriversi a corsi di laurea e master a condizioni agevolate. Si parte con la Sapienza di Roma

I dipendenti pubblici potranno iscriversi a corsi di laurea e master a condizioni agevolate. Si parte con la Sapienza di Roma
Orizzonte Scuola INTERNO

I dipendenti pubblici potranno iscriversi a corsi di laurea e master a condizioni agevolate.

L’intesa con l’ateneo romano ha validità triennale e rappresenta la prima attuazione del Protocollo Funzione Pubblica-Mur per il rafforzamento delle competenze dei dipendenti Pa, siglato il 7 ottobre scorso dai Ministri Brunetta e Maria Cristina Messa.

“La firma di questo Protocollo, a pochi giorni dall’accordo sottoscritto con la Ministra Messa, mi rende particolarmente orgoglioso”, sottolinea il Ministro Brunetta. (Orizzonte Scuola)

Se ne è parlato anche su altri media

Anche gli esami di profitto e gli esami di laurea saranno svolti in presenza, garantendo la possibilità di sostenere l’esame a distanza a studenti fragili, in isolamento, in quarantena o esenti dalla vaccinazione anti COVID-19 e, eventualmente, per motivate esigenze valutate dalle strutture didattiche. (Radio Colonna)

L'utilizzo delle biblioteche universitarie, delle sale lettura, delle sale studio, dei laboratori e delle altre strutture che erogano servizi agli studenti, avverrà in misura pari all'80% della capienza originaria. (Il Sole 24 ORE)

Dal 22 novembre si tornerà alle lezioni in presenza per il 100%, salvo cambiamenti del trend epidemiologico. L’utilizzo delle biblioteche universitarie, delle sale lettura, delle sale studio, dei laboratori e delle altre strutture che erogano servizi agli studenti, avverrà in misura pari all’80% della capienza originaria. (Casilina News )

Sapienza, il caso della cattedra d’oro: «Curriculum falso», indaga la Procura

«Aula 7, sono sulla cattedra con un topo.» Fuoriprogramma senza precedenti negli atenei di tutta Italia: nella facoltà di Economica e commercio di Roma, università «La Sapienza», la professoressa che stava tenendo lezioni ha visto apparire per qualche istante ai suoi piedi un topolino, durante la lezione del mattino. (La7)

Giorgio Pompa viene nominato professore di scienze Odontostomatologiche e maxillo facciali dell’Università La Sapienza LE TAPPE. Il 17 gennaio 2020 in quattro presentano la loro candidatura per un ambito posto da professore di scienze Odontostomatologiche e maxillo facciali bandito dall’università La Sapienza. (Il Messaggero)

APPROFONDIMENTI . Questo è ciò che emerge da una denuncia di Luca Testarelli, professore che si è scontrato con chi quella selezione l’ha vinta, Giorgio Pompa. (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr