Stupra la compagna a Fregene: 35enne rumeno arrestato dai Carabinieri

Stupra la compagna a Fregene: 35enne rumeno arrestato dai Carabinieri
TerzoBinario.it INTERNO

Il tutto è partito da una richiesta di aiuto di una donna, che si è recata il giorno successivo al fatto in caserma per denunciare il proprio compagno, per violenza sessuale.

È sempre alta la guardia dei Carabinieri di Ostia su tutti gli episodi di violenza maturati tra le mura domestiche, con un intervento fermo e deciso ai casi previsti dal cosiddetto “Codice Rosso”.

Alla luce degli elementi raccolti di Carabinieri, sono così scattate le ricerche del malfattore che, individuato all’interno di un casolare abbandonato a Fregene, è stato arrestato e tradotto presso la casa circondariale di Rieti

La vittima è stata fatta visitare presso il Pronto Soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia, dove i sanitari le hanno riscontrato numerose tumefazioni e lesioni, giudicate guaribili in una decina di giorni. (TerzoBinario.it)

Su altri media

Le ricerche non sono state facili visti i frequenti spostamenti in svariati ambiti territoriali, evidentemente proprio al fine di eludere l’esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso nei suoi confronti. (Picchio News)

A cura di Alessia Rabbai. Ubriaco, ha stuprato la compagna, provocandole lividi e ferite e mandandola in ospedale. La vittima lo ha denunciato ai carabinieri, che lo hanno trovato, tratto in arresto e portato in carcere. (Fanpage.it)

Proprio nell’ambito di tale contesto, al termine di un’approfondita attività investigativa, i Carabinieri della Stazione di Fregene hanno rintracciato e arrestato un 35enne, di nazionalità romena, senza fissa dimora. (Fregeneonline.com)

Fregene, si ubriaca e stupra la compagna: arrestato un 35enne senzatetto

Da qualche giorno i militari erano venuti a conoscenza della presenza in città della donna e, quindi, si erano messi sulle tracce della destinataria della misura restrittiva sino a quando, nel pomeriggio di mercoledì, è stata rintracciata proprio a Tolentino. (Vivere Macerata)

La ragazzina era stata colta di sorpresa dal gruppo e non aveva potuto in alcun modo opporsi al loro volere. Si era messa a urlare, aveva provato a liberarsi dalla morsa, sgomitando e scalciando, ma il branco non le aveva lasciato scampo. (il Resto del Carlino)

Alla luce degli elementi raccolti di carabinieri, sono così scattate le ricerche del malfattore che, individuato all’interno di un casolare abbandonato a Fregene, è stato arrestato e tradotto presso la casa circondariale di Rieti (Il Faro online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr