Covid, Galli: "Vado in pensione, ma resto in trincea"

Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente SALUTE

Però a Milano si dice: ‘Zucche e meloni alla loro stagione’.

– “A 70 anni i professori universitari devono lasciare”, ma “non abbandono la trincea.

In merito agli screzi con Alberto Zangrillo, Galli evidenzia che “a luglio 2020 ero tra i pochi a parlare di un autunno difficile

Lo dice in una intervista al Corriere della Sera Massimo Galli, primario di Malattie infettive al Sacco di Milano.

Galli è dell’idea che “il covid sarà derubricato”. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Se ne è parlato anche su altre testate

Salernonotizie.it è il primo portale online completamente gratuito di Salerno e provincia. Ogni giorno notizie, curiosità, cronaca, sport e rubriche su Salerno, Napoli, Benevento, Avellino e Caserta. Milioni di news dalla Campania per tenerti sempre aggiornato in modo chiaro e veloce, un occhio vigile sui fatti della tua città (Salernonotizie.it)

Galli ha fatto parte del gruppo di lavoro che ha elaborato le linee guida per le cure domiciliari dei pazienti Covid del ministero della Salute. Il virologo, che ha partecipato alle linee guida per le cure domiciliari dei pazienti Covid, avverte su tutti i rischi connessi alla mancata vaccinazione. (Quotidiano di Sicilia)

Collabora con il TgCom e Radio Monte Carlo, ha scritto e condotto programmi televisivi, tra cui i talk show politici "Iceberg", "Alias" con Franco Debenedetti e "Versus", primo esperimento di talk show interattivo con i social network. (Liberoquotidiano.it)

A dirlo l'infettivologo Massimo Galli, primario di malattie infettive al Sacco di Milano e docente alla Statale, che ha aggiunto: "Mi ritiro con la coscienza a posto. Quelli che un anno fa negavano la necessità di proteggersi, oggi si oppongono al Green Pass. (triestecafe.it)

Galli ha fatto parte del gruppo di lavoro che ha elaborato le linee guida per le cure domiciliari dei pazienti Covid del ministero della Salute. (Adnkronos)

Inoltre, a maggio gridavo che stavamo togliendo le restrizioni troppo presto. Ascoltato, amato e coccolato dai giornalisti per la sua schiettezza e la sua autorevolezza, l’infettivologo Massimo Galli va in pensione. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr