Centro controllo Enav a Roma: "Brindisi continua ad essere depredata"

BrindisiReport ECONOMIA

I sindacati Acc Filt Cgil, Fit Cisl, Uil T, Ugl Ta e Unica si oppongono con fermezza alla decisione adottata dall’Enav.

– Demansionamento degli organici attuali e impoverimento dei livelli contributivi, oltre ad altre ricadute sul territorio.

Questi i rischi che potrebbero derivare dal trasferimento a Roma dei Servizi di controllo d’area di Brindisi.

Questo potrebbe dunque comportare “un depauperamento, il quale non potrà considerarsi compensato dalle promesse di realizzare, in futuro, un Hub di Torri Remote”. (BrindisiReport)

La notizia riportata su altre testate

Di conseguenza è presumibile che verrebbe ad innescarsi un depauperamento, il quale non potrà considerarsi compensato dalle promesse di realizzare, in futuro, un HUB di Torri Remote. “Brindisi, la Puglia, il Mezzogiorno, non possono continuare ad essere depredate – aggiungono -Serve un nuovo corso per una terra da sempre ingannata e dimenticata. (BrindisiOggi)

Torre di controllo Enav presso l'aeroporto di Milano Malpensa. Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando. (in redazione a Milano Gianluca Semeraro, Maria Pia Quaglia) (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr