Trovati i dati di 500 account: giallo su Facebook

Trovati i dati di 500 account: giallo su Facebook
ContoCorrenteOnline.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Su un sito specializzato per hacker professionisti, sono state trovate informazioni provenienti da più di 500 milioni di profili Facebook.

Allora ti insulto: Facebook detta le regole. Una vicenda delicatissima che vede di nuovo Facebook al centro dei riflettori.

Trovati online i dati di moltissimi account Facebook su un sito per hacker.

Tra gli utenti colpiti, 32 milioni sono negli Usa, 11 in Gran Bretagna e sei milioni in India (ContoCorrenteOnline.it)

Su altri media

Lo riporta un report pubblicato da Business Insider, nel quale si specifica che del totale, 32 milioni sono utenti statunitensi, 11 milioni del Regno Unito, 6 milioni indiani. «Sebbene siano vecchi di almeno un paio di anni - si. (ilmattino.it)

Secondo un rapporto pubblicato da dicessi media Usa, tra cui Business Insider, gli hacker hanno sottratto i numeri di telefono e le informazioni personali di 533 milioni di utenti del social network di Mark Zuckerberg provenienti da 106 Paesi differenti. (ilGiornale.it)

Il giornalista spiega di non avere intenzione di farsi inoculare il vaccino "Noi le somministriamo i farmaci giusti, secondo prescrizione medica di autorevoli luminari -puntualizza- Bassetti non è l'unico medico del mondo. (Yahoo Notizie)

Come controllare se i vostri dati personali su Facebook sono stati rubati

Tutto vero: il piano russo, dettagli (e motivi) sconvolgenti. Il rischio è appunto quello di un incrocio dei dati, che in molti casi permette di conoscere quasi tutti i dati sensibili di una persona Il rapporto di facebook con i dati personali degli iscritti sembra farsi sempre più complicato. (LiberoQuotidiano.it)

Facebook ha affermato che l’enorme perdita deriva da un problema nel 2019, che da allora è stato risolto. É possibile sapere se i nostri dati sono nel calderone dei dati disponibili a chiunque sappia destreggiarsi nel dark web? (Business Insider Italia)

I dati degli utenti sarebbero stati acquisiti attingendo direttamente ai server di Facebook sfruttando un bug di sicurezza nella procedura che permette di aggiungere un amico. (IlSoftware.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr