Torino, scopre ladri in casa e gli sparano: morto proprietario

Torino, scopre ladri in casa e gli sparano: morto proprietario
Più informazioni:
castelloincantato.it INTERNO

I carabinieri, insieme ai sanitari 118, sono intervenuti per soccorrere il proprietario di una abitazione, che inizialmente sembrava colto da malore, dopo aver sorpreso dei ladri nell’appartamento.

E’ accaduto questa mattina a Piossasco (Torino).

Torino – A Piossasco.

Submit Rating Average rating 3 / 5

Soccorso per quello che inizialmente sembrava un malore, potrebbe essere stato colpito allo stomaco da un proiettile. (castelloincantato.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Il tutto è accaduto questa mattina a Piossasco, in provincia di Torino quando due ladri, sorpresi da Roberto Mottura, archietto di 49 anni, hanno sparato e lo hanno ammazzato. In casa non c'era niente da rubare", dice il padre di Roberto, Attilio Mottura, che non si dà pace. (Valledaostaglocal.it)

In una scarpata davanti alla casa è stato trovato un martello che i due criminali hanno utilizzato per forzare la finestra al primo piano, che dà accesso al salotto della casa In casa con lui c'erano la moglie e il figlio di 13 anni. (TorinoToday)

Uomo morto nel torinese dopo rapina in casa, forse colpito da un proiettile. Condividi. Un uomo di 50 anni è morto a Piossasco, nel Torinese, a causa di un colpo di arma da fuoco esploso dai ladri che la vittima ha sorpreso all'interno della sua abitazione. (Rai News)

La moglie dell'architetto ucciso dai ladri: "MI hanno detto torna su e stai zitta"

entrano in CASA nella NOTTE, ma lui li SORPRENDE: ucciso con un COLPO di PISTOLA allo stomaco. Chiede che venga fatta luce su quanto accaduto la scorsa notte nella villetta di via del Campetto 33 dove viveva il figlio con la moglie e il figlio. (iLMeteo.it)

A rivelarlo è stata la stessa donna, Laura Lai, ricostruendo quei drammatici momenti vissuti in prima persona nella casa di famiglia sulla collina di Piossasco. E sempre lei è stata la prima ad avere un contattato visivo con i malviventi che erano già dentro dopo aver forzato la finestra. (Fanpage.it)

I ladri che ieri notte sono entrati in casa, invece, gli hanno sparato e lo hanno ucciso. "Ma a casa di Roberto, cosa potevano rubare, al massimo un computer", ribadisce Enrico, il fratello. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr