Vaccini, basta una sola dose «per chi ha avuto il Covid». Doppia ricerca sulla risposta immunitaria - Il Mattino.it

Vaccini, basta una sola dose «per chi ha avuto il Covid». Doppia ricerca sulla risposta immunitaria - Il Mattino.it
Il Mattino ECONOMIA

Diversi studi hanno suggerito che i vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna sono circa cinque volte meno efficaci contro la variante

Gli anticorpi sembravano funzionare meglio di quelli nelle persone che non avevano avuto Covid e avevano ricevuto due dosi di un vaccino.

«Per queste persone una sola dose del vaccino è sufficiente per caricare i loro anticorpi e distruggere il coronavirus e anche alcune varianti più infettive», spiegano gli studi. (Il Mattino)

La notizia riportata su altre testate

Quando ci saranno dati sufficienti lo studio indagherà anche la produzione di anticorpi con i vaccini di Moderna e Astrazeneca. Lo studio è stato condotto su un vasto campione di cittadini residenti nei territori di Firenze, Pisa, Arezzo e Siena. (Toscana Media News)

Nel frattempo, prima della diluizione, il vaccino può anche essere refrigerato per un massimo di cinque giorni a temperature standard di frigorifero comprese tra 2⁰C e 8⁰C Stabile a temperature meno basse. (InfermieristicaMente)

Il siero ha anche scongiurato nel 98% dei casi le infezioni che danno febbre e problemi respiratori Le due dosi mostrano un’alta percentuale come confermano i dati del ministero della Sanità israeliana, secondo i quali i vaccini "riducono drasticamente la possibilità di complicazioni e di morte". (Rai News)

"I vaccini? I Pfizer efficaci già con la prima dose". Ma in Toscana restano alti i contagi: ancora sfiorati i mille casi

Le aziende hanno suggerito che i nuovi dati di stabilità significano che il vaccino basato sull'mRNA può essere gestito dalle farmacie ordinarie. Vaccino Pfizer/Biontech: stop ultra freddo. (InfermieristicaMente)

Spiegatosemplicemente: chi è vaccinato, entrando in contatto con il SARS-CoV-2, non solo non sviluppa la malattia ma non è neanche in grado di infettare altre persone. Lo studio, elaborato in collaborazione con il Ministero della salute israeliano, al momento non è ancora stato pubblicato ma ci si attende venga rilasciato a breve (Ticinonews.ch)

I nuovi casi registrati in Toscana sono 968 su 19.677 test di cui 14.363 tamponi molecolari e 5.314 test rapidi. Sono 968 i nuovi casi registrati, come spiega in un post il presidente della Regione Eugenio Giani. (ArezzoNotizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr