Petrolio, OPEC+ procede con mini aumento della produzione

Petrolio, OPEC+ procede con mini aumento della produzione
ilmessaggero.it ECONOMIA

(Teleborsa) - L'OPEC+ (la formazione allargata del cartello dei paesi produttori di petrolio) ha deciso un aumento dell'offerta di petrolio limitato a 100.000 barili al giorno a partire da settembre, che si aggiungeranno ai livelli di produzione già concordati nelle precedenti riunioni.

Alle 15.45 ora italiana, i futures sul greggio Brent di ottobre 2022 hanno raggiunto i 100,71 dollari al barile, in rialzo di 0,30 dollari o dello 0,30%. (ilmessaggero.it)

Se ne è parlato anche su altri media

I prezzi del greggio si muovono tanto dopo la notizia che l’OPEC+ (l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio e alleati) ha deciso nella riunione odierna un lieve aumento della produzione di 100.000 barili di greggio al giorno. (IG Italia)

L’Opec ha interesse a mantenere alto il costo del greggio che, dopo i massimi di giugno, continua a calare sui listini internazionali. In una dichiarazione, l'Opec ha spiegato i motivi per cui è necessario essere cauti nell'aggiungere petrolio al mercato. (Vatican News - Italiano)

Roma, 3 ago. (askanews) – Aumento dell’offerta con il contagocce da parte degli esportatori di petrolio. Hanno concordato 100.000 barili di greggio al giorno in più a partire da settembre, una soluzione apparentemente di compromesso con cui si è concluso il vertice dell’Opec “Plus”, il cartello allargato ad alcuni dei maggiori produttori non allineati, a … (Agenzia askanews)

Arabia Saudita, Emirati preparano scorte greggio in caso carenza inverno Da Reuters

La riunione dell'OPEC+ di ieri è stata piuttosto rapida, con un risultato che dovrebbe essere di supporto ai prezzi del petrolio. C'è ancora molta incertezza sulla domanda di petrolio nella seconda metà di quest'anno, a causa degli interrogativi sulla domanda cinese e sulla possibilità di una recessione negli Stati Uniti o addirittura a livello globale (Milano Finanza)

Roma, 3 ago. (askanews) – L’Opec+, il cartello allargato ai produttori non allineati ha confermato di aver deciso un aumento dell’offerta di petrolio limitato a 100.000 barili al giorno a partire da settembre, che si aggiungeranno ai livelli di produzione già concordati nelle precedenti riunioni. (Agenzia askanews)

Lo hanno riferito fonti a conoscenza delle decisioni dei principali esportatori del Golfo. Le fonti non hanno quantificato alcun aumento, ma hanno detto che l'Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti e alcuni altri membri dell'Opec possiedono circa 2,0-2,7 milioni di barili al giorno di capacità produttiva inutilizzata (Investing.com Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr