Borsa: future incerti in Europa, occhi puntati sulla stagione delle trimestrali - Il Sole 24 ORE

Borsa: future incerti in Europa, occhi puntati sulla stagione delle trimestrali - Il Sole 24 ORE
Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Occhi puntati anche sull'avvio della stagione delle trimestrali, si parte oggi negli Usa con Jp Morgan e Blackrock, mentre la carenza globale di materie prime e di chip fa temere per la produzione.

Borsa: future incerti in Europa, occhi puntati sulla stagione delle trimestrali. (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 13 ott - I rischi sull'inflazione e i timori di una crescita inferiore alle previsioni pesano sul sentiment dei mercati e quella di oggi si preannuncia come un'altra seduta all'insegna dell'incertezza per i mercati europei. (Il Sole 24 ORE)

Su altri giornali

Moncler(+2,7%) e' stata la migliore del Ftse Mib beneficiando delle indicazioni arrivate dai ricavi del terzo trimestre di Lvmh(15,5 miliardi di euro). Il gas naturale segna un rialzo del 9% circa a 93,88 euro al megawattora sulla piattaforma olandese Tff (Il Sole 24 ORE)

Milano recupera la parita' (+0,01%), fa meglio Parigi (+0,2%) ma la migliore e' Francoforte (+0,7%) spinta dal balzo di Sap (+4,6%) dopo i numeri e le previsioni confortanti. Bene tutto il comparto auto in Europa, con Stellantis che a Milano accelera a +1,9%. (Il Sole 24 ORE)

I prezzi dell'energia, sempre a settembre, sono saliti dell'1,3%, mentre quelli dei generali alimentari sono aumentati dello 0,9%. L'indice dei prezzi al consumo core, attentamente monitorato dalla Fed, è salito dello 0,2% a livello congiunturale ed è aumentato del 4% in termini tendenziali. (Milano Finanza)

In Europa prevale la prudenza. Piazza Affari chiude sulla parità (-0,12%)

In campo obbligazionario, infine, il rendimento del Btp decennale è in calo allo 0,911% mentre lo spread Btp/Bund è fermo a 101 punti Chiudono invece in calo le altre principali piazze finanziarie europee, con Francoforte che scivola allo 0,36%, Londra allo 0,23% e Parigi allo 0,34%. (Milano Finanza)

I prezzi dell'energia, sempre a settembre, sono saliti dell'1,3%, mentre quelli dei generali alimentari sono aumentati dello 0,9%. L'indice dei prezzi al consumo Usa "indica un aumento dei rischi di inflazione. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr