Vaccini, AstraZeneca somministrato a Napoli per errore a 44 persone

Vaccini, AstraZeneca somministrato a Napoli per errore a 44 persone
Corriere del Mezzogiorno INTERNO

shadow. A 44 persone è stato somministrato per errore, domenica 30 maggio, una dose di AstraZeneca invece che il vaccino Pfizer.

La farmacista dell’Asl, in servizio al centro vaccinale della Fagianeria a Capodimonte a Napoli, ha ammesso l’errore in lacrime.

Da oggi al via gli open day senza AstraZeneca e senza limiti di età

«Chi ha somministrato il vaccino - affermano dall’Asl - era sicuro di aver utilizzato Pfizer, così come chi ha avuto l’inoculazione. (Corriere del Mezzogiorno)

Su altri giornali

Gli Open day con AstraZeneca ai giovani li avrebbe fatti? Il Comitato tecnico scientifico (Cts) sta valutando se dare indicazioni per la somministrazione del vaccino AstraZeneca sono a persone con più di 50 anni "vietandolo" di fatto ai giovani. (IL GIORNO)

A dirlo a LaPresse il virologo Fabrizio Pregliasco, docente dell’Università Statale di Milano in merito all’atteso parere del Cts sull’uso di AstraZeneca per gli under 50 Milano, 10 giu. (LaPresse)

Vaccini di massa a Lampedusa. Da domani (venerdì 11 giugno) riprenderà, invece, la vaccinazione di massa a Lampedusa. L’iniziativa è rivolta agli over 80 e ai soggetti fragili che potranno ricevere la somministrazione del vaccino rimanendo seduti in auto (BlogSicilia.it)

Sospeso lotto di vaccino AstraZeneca dopo i due casi di trombosi

Oggi molte Regioni offrono soprattutto il vaccino anglosvedese ai maggiorenni nell’ambito degli Junior day. Gli eventi di rara tromboembolia con carenza di piastrine hanno colpito persone con meno di 55 anni, soprattutto donne. (Corriere della Sera)

Il vaccino anti Covid Astrazeneca «sotto i 30 anni non dovrebbe essere usato, soprattutto alle donne sotto i 50 anni non lo consiglierei». Secondo me sotto i 30 anni non dovrebbe essere usato, soprattutto alle donne sotto i 50 anni non lo consiglierei, ma sono Ema e Aifa che devono valutare questa eventuale restrizione (ilmessaggero.it)

Dopo i casi di trombosi associati al siero anglo-svedese che si sono verificati agli under 50, compreso il ricovero della 18enne ora in coma al San Martino e quello della 34enne alassina, in via cautelativa Alisa ha dato indicazioni a tutte le sedi vaccinali di sospendere, fino a nuova indicazione, la somministrazione del lotto ABX1506 del vaccino AstraZeneca, se presente. (IVG.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr