Bonus prima casa under 36, alcuni chiarimenti dal Fisco

idealista.it/news ECONOMIA

E' stato quindi spiegato che nei casi in cui venga accertata l'insussistenza dei requisiti per usufruire delle agevolazioni prima casa under 36 o di decadenza dalle agevolazioni prima casa, è previsto il recupero delle imposte dovute.

Nel rispondere al quesito posto da un contribuente, Fisco Oggi, la rivista telematica dell'Agenia delle Entrate, ha spiegato che, in caso di decadenza del bonus prima casa under 36, è possibile beneficiare degli effetti della disciplina del prezzo-valore, purché se ne sia fatta richiesta nell'atto di acquisto. (idealista.it/news)

Se ne è parlato anche su altre testate

Agevolazioni anche per i finanziamenti collegati all’acquisto, alla costruzione e alla ristrutturazione dell’immobile: con il bonus prima casa under 36, infatti, non è dovuta l’imposta sostitutiva delle imposte di registro, di bollo, ipotecarie e catastali e delle tasse sulle concessioni governative. (Gazzetta del Sud)

(LaPresse) – “Il taglio delle tasse previsto dalla Legge di Bilancio deve essere realizzato attraverso un aumento delle detrazioni per lavoratori dipendenti e pensionati (LaPresse)

Novità sulla prima casa under 36: la regola del prezzo-valore

Il giovane under 36, inoltre, deve avere un ISEE pari o inferiore ai 40 mila euro già alla data di stipula del contratto I requisiti. (il Dolomiti)

In questa particolare situazione nella quale il contribuente beneficia di tutta una serie di agevolazioni appunto in virtù del fatto di stare acquistando la prima casa e di avere meno di 36 anni si può utilizzare la disciplina del prezzo-valore? Il quesito proposto all’Agenzia delle Entrate riguarda le agevolazioni prima casa under 36. (iLoveTrading)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr