Le firme false dei grillini di Palermo, un’altra mail mette nei guai Di Maio

C’è un’altra mail che Luigi Di Maio non ha letto o ha sottovalutato, dopo quella firmata Paola Taverna che lo avvisava delle indagini a carico dell’assessora di Roma Paola Muraro e che ha scatenato un putiferio concluso con le sue pubbliche scuse. È una mail anonima che lo informava della falsificazione di duemila firme avvenuta nel 2012, a Palermo... Fonte: La Stampa La Stampa
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....