Covid-19: il contagio in luoghi chiusi è azzerato grazie alle restrizioni

Covid-19: il contagio in luoghi chiusi è azzerato grazie alle restrizioni
Giornale della Protezione civile SALUTE

“Ciò rafforza l’importanza di osservare negli ambienti chiusi le norme su mascherine, distanziamento e controlli, incrementando quanto possibile, la ventilazione”.

I dati raccolti hanno quindi interessato aree del Paese con diffusione del virus e condizioni atmosferiche significativamente diverse.

red/gp. . (Fonte: Cnr)

Per una definizione più precisa possibile del rischio, è estremamente importante rispondere agli interrogativi sul ruolo della trasmissione in aria (detta airborne) in specifici ambienti di comunità al chiuso, come supermercati, ristoranti, mezzi pubblici. (Giornale della Protezione civile)

Su altre fonti

Sono 59 nuovi positivi in Liguria di cui 21 a Genova. Non ci sono decessi Sono, oggi, 2.922 i tamponi molecolari a cui si aggiungono 5.167 test antigenici Il dato dei nuovi positivi è riferito alla residenza della persona testata IMPERIA (Asl 1): 18 SAVONA (Asl 2): 2 GENOVA: 31, di cui:• Asl 3: 21• […] (GenovaQuotidiana)

Dopo aver perso aderenza il mezzo è scivolato lungo la scarpata erbosa, fortunatamente senza ribaltarsi Dopo aver perso aderenza il mezzo è scivolato lungo la scarpata. SAN LORENZO DORSINO. (il Dolomiti)

Sono 23 i nuovi positivi individuati nelle ultime 24 ore, il tutto a fronte di oltre 3.500 tamponi antigenici e 365 molecolari. Intanto le vaccinazioni sono arrivate a quota 761.541, cifra che comprende 349.525 seconde dosi e 5. (il Dolomiti)

Scende dall'aereo a Verona ma è ricercato per “traffico degli essere umani”, doveva scontare 23 anni: arrestato

Il dato, comunicato dalla Polizia Municipale sulla propria pagina Facebook, è incoraggiante: a Licata il Covid, ogni giorno che passa, fa sempre meno paura. Uno in meno di ieri, quando i positivi erano 15. (Qui Licata)

Il corpo dell'escursionista è stato trovato su un cumulo di neve circa 200 metri più sotto il punto della caduta Morta un'escursionista di 66 anni. Il corpo dell'escursionista è stato trovato su un cumulo di neve circa 200 metri più sotto il punto della caduta. (il Dolomiti)

“Oggi è stato inferto un duro colpo al triste fenomeno del traffico degli essere umani”, il commento del Dirigente della Polaria di Verona, il vice questore Roberto Salvo. Per i reati commessi, l’uomo dovrà ora scontare una pena di ben 23 anni di reclusione. (il Dolomiti)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr