Costa, per guariti dal Covid "un'unica dose di vaccino entro 12 mesi"

Costa, per guariti dal Covid un'unica dose di vaccino entro 12 mesi
la Repubblica SALUTE

Le persone guarite da Covid-19 potranno effettuare una unica dose di vaccino entro 12 mesi dal primo tampone positivo secondo quanto ha spiegato all'agenzia Ansa il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, precisando che si estendono così i tempi della normativa attuale, che prevede un'unica dose vaccinale entro 6 mesi dalla guarigione.

Green pass, il limbo degli allergici e dei contagiati senza certificato di guarigione

Ciò, ha precisato, "sulla base delle nuove evidenze scientifiche" relative alla durata della immunità. (la Repubblica)

Ne parlano anche altre testate

Anticorpi altamente efficienti nel neutralizzare tutte e tre le varianti di preoccupazione testate nello studio: quella Alfa identificata per la prima volta nel Regno Unito, la Beta isolata per la prima volta in Sudafrica e la Gamma, rilevata originariamente in Brasile (Today.it)

Dall’inizio della campagna vaccinale, in Toscana sono state somministrate 3 milioni e 681.310 dosi di vaccino: oltre un milione e mezzo di toscani (1.502.446 per l’esattezza, su una popolazione, bambini compresi, di circa 3 milioni e 700mila persone) ha interamente completato il ciclo di vaccinazione, mentre a 2.178. (Toscana Media News)

E il contagio piano piano dilaga. Giovedì 22 Luglio 2021, 05:02. LA SITUAZIONE. Il virus corre tra la popolazione della fascia di età compresa tra i 20 e i 30 anni, quasi tutti non vaccinati o vaccinati solo con prima dose. (Il Messaggero)

Coronavirus, le ultime notizie dall’Italia e dal mondo sul Covid

i comunicano i dati delle vaccinazioni in Campania aggiornati alle ore 17.00 del 21 luglio 2021. Di questi 2.638.723 hanno ricevuto la seconda dose. (Regione Campania)

Questa dovrà essere somministrata preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione La circolare del Ministero Salute. Per i soggetti con condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici, in caso di pregressa infezione da Sars-CoV-2, resta valida la raccomandazione di proseguire con la schedula vaccinale completa prevista. (Quotidiano Sanità)

Ore 9.57 - Giornalista italiano positivo a Tokyo. Un giornalista italiano arrivato ieri all’aeroporto di Tokyo Haneda, proveniente da Roma Fiumicino, è risultato positivo al Covid dopo un tampone salivare. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr