Cashback autostrade: come usare l'app Free To X

Libero Tecnologia ECONOMIA

Hanno diritto al Cashback di Autostrade tutti gli automobilisti, indipendentemente dal mezzo su cui viaggiano e dalla motivazione.

Se il Cashback di Stato è finito, dal 15 settembre è partito in via sperimentale il Cashback di Autostrade.

Free To X: come usare l’app di Cashback pedaggi. Per poter calcolare e richiedere il Cashback sui pedaggi gli automobilisti devono installare sul proprio smartphone l’app Free To X, che è disponibile gratuitamente per i dispositivi Android e iOS

Ecco cosa c’è da sapere sull’iniziativa e come utilizzare l’app Free To X. (Libero Tecnologia)

Ne parlano anche altri giornali

Se ne parlava da tempo del Cashback di Autostrade per l’Italia e da ieri effettivamente entra in funzione la misura. Si, proprio il pedaggio, cioè il corrispettivo a cui gli utenti delle autostrade sono assoggettati ogni qualvolta le utilizzano. (MetaNews)

Si va da un minimo di 29 km ad fino ad oltre 500km di viaggio Una nuova misura approntata da Autostrade per l’Italia potrebbe migliorare la qualità degli automobilisti. (Vesuvius.it)

Durante la fase sperimentale, i rimborsi saranno accumulati per essere poi erogati a partire da gennaio 2022. Cashback di Autostrade: come funziona, quanto vale e chi lo può richiedere. La fase sperimentale si concluderà il 31 dicembre 2021, a cui seguirà molto probabilmente l’utilizzo di massa del cashback per il pedaggio autostradale. (Thesocialpost.it)

In particolare, il cashback sarà valido per le seguenti tipologie di transiti su:. – percorsi con ingresso e uscita su rete ASPI;. – percorsi con ingresso su rete ASPI e uscita su altra concessionaria;. (tgyou24.it)

Al test condotto sul servizio di cashback, hanno partecipato anche cinque grandi associazioni dei consumatori (Adiconsum, Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori) Per avere accesso al cashback, il ritardo deve essere significativo. (codacons.it)

Da domani parte infatti il sistema di “cashback“: basta scaricare su smartphone l’app “Free To X ” attraverso cui segnalare i ritardi che vanno oltre i tempi “normali” di un percorso. (come riportato da Rosanna Piturru su TGCOM24). (Strade & Autostrade)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr