Gas: chiude in rialzo sopra 225,9 euro al MWh ad Amsterdam

La Sicilia ECONOMIA

I contratti futures sul mese di settembre hanno guadagnato il 2,64% a 225,91 euro al MWh.

In crescita anche le quotazioni a Londra, dove per una singola unità termica (Mbtu) sono stati chiesti 442,34 penny, con un progresso del 4,63%.

Chiusura in rialzo sopra i 225,9 euro al MWh per il gas naturale sulla piazza di Amsterdam.

Pubblicità

(La Sicilia)

Su altri giornali

Scende invece il prezzo del Brent a 94,15 dollari e del Wti a 89,02 dollari. La siccità rende più caro il trasporto dei combustibili. (La Sicilia)

- MILANO, 16 AGO - Il prezzo del gas naturale corre sui massimi. L'estate torrida abbassa i livelli di acqua nei fiumi, rende antieconomico il transito delle chiatte che trasportano combustibili e costringe le utility a utilizzare più gas, proprio in un momento in cui l'offerta dalla Russia continua a essere ridotta (Alto Adige)

L'estate torrida abbassa i livelli di acqua nei fiumi, rende antieconomico il transito delle chiatte che trasportano combustibili e costringe le utility a utilizzare più gas, proprio in un momento in cui l'offerta dalla Russia continua a essere ridotta Le contrattazioni ad Amsterdam sui futures mostrano un rialzo del 6% in mattinata a 233 euro per megawattora contro i 220,11 di lunedì. (l'Adige)

Sale il prezzo del cotone (+2,47%) a 116 dollari, in agricoltura invece il grano tenero quota a 808,75 dollari in calo dell'1,10 per cento Il gas naturale ad Amsterdam viene scambiato al prezzo record di 232,75 euro al megawattora. (Tiscali Notizie)

I contratti futures sul mese di settembre salgono dell'11,99%, mentre sulla piazza di Londra le quotazioni del metano salgono del 16,38% a 492 penny per unità termica (Mbtu). Per arrivare al picco segnato finora bisogna tornare allo scorso 8 marzo, quando il metano si era portato a 247,69 euro al MWh in giornata per chiudere poi a 184,24 euro. (ilmessaggero.it)

A marzo i contratti di riferimento del gas naturale euro avevano toccato anche i 300 euro intraday sulle tensioni seguite all'attacco russo in Ucraina e alla luce della volonta' dei Paesi occidentali di imporre sanzioni sulle materie prime di Mosca. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr