Atm, malumori in giunta sull'aumento del biglietto

Atm, malumori in giunta sull'aumento del biglietto
Per saperne di più:
La Repubblica INTERNO

E spunta la mini-tessera per lo smart working di Federica Venni. (fotogramma). Con l’ordinario a 2,20 euro si studiano anche nuove formule di abbonamento dedicate a chi non usa più i mezzi tutti i giorni

Atm, malumori in giunta sull’aumento del biglietto.

(La Repubblica)

Ne parlano anche altre fonti

Si tratta, come per Atm, l'azienda di trasporto milanese, di adeguamenti Istat che l'agenzia del trasporto pubblico locale del bacino della Città metropolitana di Milano, Monza Brianza, Lodi e Pavia recepirà secondo quanto stabilito dalla Regione Lombardia. (Sky Tg24 )

"Ci siamo adeguati ad una norma che è stata imposta dalla Regione Lombardia, a trazione leghista, con una legge approvata a luglio", ha spiegato ancora Censi. Questo perché vogliamo tutelare chi utilizza quotidianamente il trasporto pubblico". (La Repubblica)

A spiegarlo è l’assessore Terzi. Il Comune di Milano è costretto ad aumentare nuovamente il prezzo del biglietto del trasporto pubblico? (Fanpage.it)

Stangata Atm. Il Comune però può evitarla con 15 milioni

La replica del Comune: adeguamento Istat voluto dalla Lombardia. "Quello che deve essere assolutamente chiaro è che la Regione Lombardia ha deliberato l’adeguamento Istat sul costo del trasporto pubblico. (MilanoToday.it)

Se posso rinunciare al possessso dell’auto spendere qualche centesimo in più per il trasporto pubblico è irrilevante. Sarebbe un affare anche a 3 euro La tariffa del trasporto pubblico resta sempre conveniente se davvero ci permette di vivere senza un mezzo di proprietà. (MilanoToday.it)

Nello specifico, proprio il caso di Milano è particolare: i servizi Atm sono tuttora gestiti dal Comune e il ricavato dei biglietti alimenta il bilancio comunale. «Se la Lega decidesse di fare una battaglia per chiedere a Regione di stralciare l'adeguamento saremo al suo fianco» (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr