Locatelli: “Per i vaccinati con J&J possibile seconda dose Pfizer o Moderna”

La Stampa SALUTE

Si parla, quindi, di Pfitzer o Moderna, la cui somministrazione «Anche dopo oltre 2 mesi non inficia l'efficacia».

La somministrazione è efficace anche a più di due mesi dalla prima e «un vaccino Rna messaggero ha una risposta immunologica anche migliore». Chi ha ricevuto una somministrazione del vaccino Johnson&Johnson potrebbe ricevere un’altra dose con Pfizer o Moderna.

«Il vaccino J&J è uno dei vaccini vettore adenovirale – come quello di Astrazeneca – monodose. (La Stampa)

Ne parlano anche altri giornali

Pertanto, i destinatari del vaccino Johnson & Johsnon di età pari o superiore a 18 anni possono ricevere una singola dose di richiamo del vaccino Janssen, oppure possono ricevere il vaccino Moderna (mezza dose) o il vaccino Pfizer almeno 2 mesi dopo aver ricevuto la loro vaccinazione primaria con il vaccino Janssen (QuiFinanza)

Una platea di quasi 300 mila persone, la metà delle quali con età compresa tra i 50 e i 59 anni. L’iniezione col vaccino J&J nei mesi scorsi è stata raccomandata ai pazienti over 60 o anche ai più giovani, nei casi in cui un’unica somministrazione sia preferibile (Corriere Milano)

Secondo gli studi presentati dall'azienda e accettati dagli enti regolatori americani ed Ue, l'efficacia del vaccino Johnson & Johnson sugli over18 è di circa il 72 per cento - che sale però al 100 per cento nel contrastare eventuali forme gravi della malattia - contro un 94-95 per cento dei vaccini a Rna messaggero. (L'Unione Sarda.it)

"Alla fine di novembre le agende per le terze dosi dovrebbero essere aperte agli over 60 Vaccino Johnson&Johnson, hanno sbagliato tutto? (LiberoQuotidiano.it)

“Per le altre fasce d’età vaccinate con J&J si attendono invece al momento le indicazioni da parte dell’autorità sanitaria nazionale“, spiegano dalla Regione – La Regione Piemonte ha stabilito per coloro che rientrano in una delle categorie autorizzate ad oggi per la terza dose di vaccino anti-Covid e hanno ricevuto il monodose Johnson&Johnson da almeno 6 mesi un richiamo con Pfizer (Radiogold)

Tutte le persone che si sono vaccinate con Johnson e Johnson potranno fare il richiamo di rinforzo già dopo due mesi dalla somministrazione. Ad annunciarlo è il professore Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, dopo la recente pronuncia della Food and drug administration. (Livingcesenatico)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr