Il Mediterraneo è il mare con il riscaldamento più rapido e il più salato del nostro pianeta

Il Mediterraneo è il mare con il riscaldamento più rapido e il più salato del nostro pianeta
pesceinrete.com INTERNO

Il WWF chiede ai leader globali e mediterranei di garantire che quest’anno vengano concordate azioni e meccanismi finanziari più forti per la biodiversità e il clima

Praterie di posidonia, gorgonie e Pinna nobilis sono diminuite in tutta la regione, fino ad estinguersi completamente in alcune zone.

Con l’aumento delle temperature del 20% più veloce della media globale e l’innalzamento del livello del mare che dovrebbe superare il metro entro il 2100, il Mediterraneo sta diventando il mare con il riscaldamento più rapido e il più salato del nostro pianeta. (pesceinrete.com)

Su altri media

Per sette giorni puoi navigare liberamente e sperimentare tutte le opportunità del sito. Resta comunque sintonizzato su siderweb: organizziamo eventi, focus ai quali partecipano operatori italiani e stranieri, momenti nei quali ci si confronta per capire quale direzione stanno prendendo i mercati. (Siderweb)

"Il ministero dello sviluppo economico sta seguendo questo processo, oggi ci sono passaggi difficili ma superati quelli la prospettiva credo possa essere positiva" ha aggiunto Orlando "Su Ancelor Mittal, come ha detto il ministro Giorgetti, credo si debba andare a un chiarimento, in parte legato anche alla pronuncia del Consiglio di Stato. (Primocanale)

Per questo il Tecnopolo potrà diventare un punto di riferimento scientifico e tecnologico per tutto il sistema Mediterraneo. L’approvazione dello Statuto del Tecnopolo venne pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. (Corriere di Taranto)

Sampdoria, le mosse di Ferrero per dribblare la contestazione e soddisfare i creditori, Sampdoria

«La ripresa dopo i lunghi mesi fortemente segnati dall’emergenza epidemiologica, per Taranto, fa ben sperare. Potrà Taranto vivere delle sue bellezze, del suo turismo, della parte esteticamente ineccepibile che ne fa una delle città di mare più belle del Mediterraneo?». (TarantoBuonaSera.it)

La sfida di Taranto non è la sfida di questo governo, non è la sfida del Sud, non è la sfida per un ministro singolo è una sfida europea. Taranto - «Venga oggi, qui e immediatamente, lo Stato a dirci qual è il piano B per Taranto e per sue imprese». (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Primocanale.it, tutti i diritti sono riservatiTestata giornalistica registrata al tribunale di Genova, n. :06146120156 (Primocanale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr