Carabinieri dal dentista, scoppia il parapiglia no vax: finisce male

Carabinieri dal dentista, scoppia il parapiglia no vax: finisce male
Today INTERNO

Parapiglia no vax dal dentista.

Nel corso del concitato controllo una terza persona, militante no vax, è stata sanzionata per la violazione delle norme anti Covid: si rifiutava di mettere la mascherina.

Sono quindi giunte sul posto due autopattuglie del Nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri di Bolzano per evitare il peggio.

Nel concitato confronto i militari hanno quindi sanzionato la donna arrivata successivamente, perché si rifiutava di coprirsi le vie aeree con una mascherina

I carabinieri hanno denunciato tre persone a Bolzano: un'assistente non vaccinata, il suo datore di lavoro, un odontoiatra, e un'attivista no vax intervenuta. (Today)

Se ne è parlato anche su altre testate

Chi decide di non farlo viene sospeso fino ad avvenuta vaccinazione e comunque fino, per il momento, il 31 dicembre Dentista no vax sospeso ma continuava a lavorare. (il Dolomiti)

Anche in questo caso i dentisti rischiavano la sospensione e la denuncia penale Pubblicità Pubblicità. (la VOCE del TRENTINO)

In un primo momento, era sembrato che fosse tutto in regola, ma, alla richiesta del certificato vaccinale, si è scoperto che l'assistente ne era priva. ovimentato intervento dei carabinieri durante un controllo sul rispetto delle norme anti-Covid in uno studio dentistico di Bolzano (Il Gazzettino)

Lara Lorenzoni, l’infermiera No vax sospesa perché senza vaccino: «Non mi piego al ricatto»

E’ infatti obbligatorio per tutto il personale che lavora a contatto con gli anziani – soggetti naturalmente più fragili e potenzialmente più a rischio di ammalarsi di COVID-19 – essere in regola con il ciclo vaccinale del vaccino per la prevenzione del SARS-CoV-2 Al vaglio dei carabinieri NAS la posizione del direttore della struttura, datore di lavoro dell’infermiera, che le ha permesso di entrare pur in assenza dei requisiti obbligatori. (il Fatto Nisseno)

I militari del Nas di Trento, coadiuvati da quelli della Compagnia carabinieri di Bolzano, hanno denunciato per inottemperanza alle disposizioni dell’autorità sanitaria due persone, un odontoiatra e un’assistente. (Alto Adige)

Qualche tempo fa l’infermiera aveva spiegato di non essere una negazionista del Covid: «Ho lavorato nei reparti Covid, ho visto le persone morire. L’infermiera Lara Lorenzoni lavora all’ospedale di Santarcangelo di Romagna in provincia di Rimini ma è stata anche candidata del Movimento 3V al consiglio comunale. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr