Caos “green pass”. Medici di base non rilasciano certificato per gli spostamenti: “Rivolgetevi alle Asl”

Caos “green pass”. Medici di base non rilasciano certificato per gli spostamenti: “Rivolgetevi alle Asl”
Il Primato Nazionale SALUTE

E’ questo il messaggio che la Fimmg-Federazione italiana medici di medicina generale ha inviato ai propri iscritti in cui si invitano “i medici di famiglia a soprassedere al rilascio di certificazioni inerenti il green pass in attesa di maggiori chiarimenti“.

Ma se non si è guariti dal Covid o non si è fatto il vaccino, l’unica è fare il tampone

Il certificato per andare in vacanza anche nelle regioni rosse e arancioni. (Il Primato Nazionale)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Dall'inizio della campagna vaccinale ad oggi sono state inoculate nei centri vaccinali della ASL, fra hub, punti territoriali, Rsa, comunità, carceri e caserme 339.424 dosi, di cui 255.704 prime dosi e 83.720 seconde. (MolfettaViva)

Due le linee di vaccinazione attive con il sestetto di medici distribuiti su accettazione, sfialamento dei flaconi per la preparazione delle dosi ed inoculazione dei vaccini. Unanime la soddisfazione degli anziani per la possibilità di vaccinarsi agevolmente e alla presenza del proprio medico di medicina generale: il vero valore aggiunto attribuito al punto vaccinale è però la vicinanza territoriale che si traduce per molti di loro in completa autonomia negli spostamenti (L'Arena)

Silvestro Scotti, segretario nazionale della Federazione italiana medici di medicina generale, si fa portavoce del disagio di migliaia di medici di famiglia. "Si parla di potenziare il territorio ma poi ci considerano i burocrati che debbono certificare il lavoro degli altri, firmando Green Pass. (IL GIORNO)

I medici di famiglia: «Noi siamo in campo ma dateci dosi e spazi»

Ancora problemi con le forniture di AstraZeneca: medici di medicina generale costretti allo stop delle vaccinazioni. Per questo Ausl ha chiesto ai medici di medicina generale di conservare le scorte per garantire i richiami a chi ha già ricevuto la prima dose e deve completare il ciclo di vaccinazione. (Corriere Romagna)

Vaccini, arrivate in Puglia 152mila dosi Pfizer. Vaccini, in Puglia stop alle dosi AstraZeneca: "Servirà per i richiami". (La Repubblica)

I medici concludono: «Il nostro impegno è garantito senza limiti e senza riserve» ma «non intendiamo svolgere un ruolo marginale o di riserva con l'assegnazione di minime dosi di vaccino o di spazi» Sullo sfondo da settimane c’è uno scontro che vede contrapposti da un lato la Regione e dall’altro i medici di medicina generale. (La Nuova Sardegna)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr