Covid Puglia, ufficiale: da domani terza dose dopo 5 mesi

Covid Puglia, ufficiale: da domani terza dose dopo 5 mesi
StatoQuotidiano.it INTERNO

Anche in questo caso, sarà riproposta l’organizzazione attuata per la somministrazione di prima e seconda dose.

Con le nuove disposizioni è stata aggiornata anche la platea dei cittadini che possono accedere alla terza dose dopo 5 mesi: sino al 31 dicembre la platea sale a 1,7 milioni di pugliesi over 40.

“I pugliesi stanno rispondendo bene alla campagna vaccinale – dichiara il presidente Emiliano – crescono le prenotazioni, quasi triplicate negli ultimi due giorni, e l’adesione dei cittadini per la terza dose. (StatoQuotidiano.it)

Ne parlano anche altri giornali

Sono felice di riscontrare che molti cittadini ancora non vaccinati si stanno recando negli hub. Saranno i medici di medicina generale a contattare i loro assistiti ancora non vaccinati svolgendo un ruolo attivo di informazione e coinvolgimento nella campagna (BrindisiReport)

E dal 26 si prenota Priorità a scuola e forze dell'ordine: la guida di Isabella Maselli. Ecco come fare la vaccinazione booster negli hub della regione, aperti 7 giorni su 7 per 12 ore al giorno. (La Repubblica)

Apertura agli under40 e terza dose a cinque mesi dal completamento del ciclo vaccinale e non più a sei: gli ingredienti perché si verifichi, fra le fine del mese e la vigilia di Natale, un effetto imbuto negli hub vaccinali di Puglia ci sono tutti. (Quotidiano di Puglia)

Il Piano della ASL Bari per le terze dosi: scuola, fragili e subito in campo i medici di Medicina generale

Un atteggiamento poco chiaro, visto che sulla piattaforma “la Puglia ti vaccina” la finestra di prenotazione riservata a persone dai 40 anni in su aprirà lunedì 29 novembre. Via alla terza dose per gli over 40 in tutta la Puglia. (l'Immediato)

Così come i soggetti fragili per patologia, che sino ad oggi nel Barese hanno potuto beneficiare di più di 247mila dosi di vaccino, compresi 7.715 richiami, nonché i malati rari Nella sola mattinata di oggi sono state erogate circa 2.500 terze dosi, a fronte di oltre 69mila richiami somministrati sinora nell’Area Metropolitana di Bari. (SanteramoLive.it)

Una quota importante di terze dosi è stata appannaggio della popolazione più esposta al rischio: anziani, soggetti vulnerabili per patologia e malati rari Il Piano della ASL Bari per le terze dosi: scuola, fragili e subito in campo i medici di Medicina generale. (NOCI24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr