FERROVIENORD – Bovisa-Saronno e Saronno-Malnate, al via lavori di manutenzione straordinaria

MI-LORENTEGGIO.COM. ECONOMIA

Milano, 23 giugno 2021 – Inizieranno la prossima settimana i lavori di manutenzione straordinaria dell’infrastruttura ferroviaria sulla tratta Bovisa-Saronno di FERROVIENORD.

FERROVIENORD adotta tutte le misure possibili per contenere rumori e polveri e arrecare il minor disturbo possibile alla popolazione residente nelle tratte interessate dai lavori

L’intervento completo, che fa parte appunto delle attività di manutenzione straordinaria, viene svolto in media ogni trenta anni. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Ne parlano anche altre fonti

Venerdì 19 giugno il Presidente del Consiglio Mario Draghi aveva annunciato un nuovo cambiamento, l'ennesimo, per chi è stato vaccinato con AstraZeneca: per il richiamo, come riporta Prima Saronno, ora si potrà scegliere se ricevere lo stesso vaccino oppure un altro. (Prima Mantova)

Buongiorno direttore,. le scrivo per segnalarle che la riprogrammazione degli appuntamenti delle vaccinazioni anticovid per chi ha ricevuto il siero astrazeneca nel mese di marzo, ed ora si ritrova a dover fare un altro siero in quanto under 60, non è tutta “rose e fiori” come Regione Lombardia cerca di far credere. (LegnanoNews)

Nelle ultime 24 ore ne sono state somministrate 1.896 di cui solamente 2 AstraZeneca o Johnson & Johnson. A completare il ciclo vaccinale sono state 387.210 persone con Pfizer o Moderna e 29.037 con vaccini a vettore virale (Genova24.it)

In Italia a oggi non sono stati registrati casi di trombosi indotta da vaccino dopo la seconda dose di AstraZeneca. C’è un rischio maggiore. Nel caos vaccini c’è un dato che sembra mettere d’accordo gli esperti: più rischioso del richiamo con AstraZeneca e del mix di vaccini sarebbe proprio il non completare il ciclo vaccinale (Money.it)

Inoltre per il Comitato "il vaccino Vaxzevria è approvato dalle agenzie regolatorie europea e italiana (Ema e Aifa) per i soggetti al di sopra dei 18 anni". Infatti, in tali circostanze, il rapporto beneficio/rischio della somministrazione del vaccino Janssen in soggetti al di sotto dei 60 anni potrebbe risultare favorevole" (Il Giorno)

Visto che molti piemontesi hanno la seconda casa da quelle parti, ci sarà un accordo tra il governatore Giovanni Toti e il collega Alberto Cirio sulle seconde dosi. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr