Gestori, a ottobre la raccolta è positiva per 6,4 miliardi

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Ancora il segno meno per 2,2 miliardi per i fondi flessibili, che però negli ultimi due mesi stanno recuperando terreno

I fondi comuni. Questo segmento di prodotti da inizio anno viaggia con una raccolta positiva per 55,5 miliardi dei quali 28 arrivano dagli azionari, 20 dai bilanciati e 9 dagli obbligazionari.

Sono stati ancora una volta i fondi comuni a fornire il contributo principale alla raccolta con un incasso di 2,7 miliardi che ha portato le gestioni collettive a incassare 3,4 miliardi. (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altre testate

Miglior risultato mensile di sempre per le reti di consulenza associate ad Assoreti: la raccolta di ottobre è stata infatti di 5,8 miliardi, con una crescita annua dal 63,3% e mensile, dopo un settembre più contratto per via delle incertezze sui mercati, dal 119,9%. (Milano Finanza)

Nel risparmio gestito la distribuzione diretta di quote di fondi comuni di investimento determina volumi di raccolta netta per 1,3 miliardi contro -368 milioni nell'ottobre 2020. (Borsa Italiana)

"Il 2021 non è ancora terminato e le reti di consulenza hanno già superato i risultati dell’anno record di raccolta. Nei primi dieci mesi dell’anno la raccolta raggiunge così i 46,7 miliardi, più di quanto realizzato nell’intero 2020 (43,4 miliardi). (Quotidiano.net)

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi (Borsa Italiana)

Da inizio anno l’apporto delle Reti raggiunge così i 31,6 miliardi di euro e rappresenta il 57% della raccolta netta realizzata dall’intero sistema fondi (55,5 miliardi). Ad ottobre le Reti di consulenza realizzano il miglior risultato mensile di sempre. (Advisoronline)

Nel risparmio gestito la distribuzione diretta di quote di fondi comuni di investimento determina volumi di raccolta netta per 1,3 miliardi contro -368 milioni nell'ottobre 2020. Le scelte di investimento privilegiano sempre gli Oicr aperti di diritto estero (1 miliardo) e in particolare le gestioni collettive azionarie (818 milioni) (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr