FIFA vs EA Sports? $1 miliardo per la licenza e limiti all'esclusività alla base del cambio di nome?

FIFA vs EA Sports? $1 miliardo per la licenza e limiti all'esclusività alla base del cambio di nome?
Eurogamer.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Già all'inizio di questa settimana EA Sports aveva registrato il marchio EA Sports FC, lasciando intendere che il prossimo capitolo di FIFA in arrivo nel 2022 potrebbe appunto chiamarsi con un nome diverso.

Secondo il rapporto, la FIFA sta cercando di aumentare l'importo della vincita a "più di $ 1 miliardo per ogni ciclo di quattro anni della Coppa del Mondo".

Tuttavia questa disputa non si basa solo sul costo pressoché raddoppiato, ma anche sui diritti esclusivi dell'editore di videogiochi. (Eurogamer.it)

Ne parlano anche altri media

Il gioco vanta inoltre la presenza di Lele Adani e Pierluigi Pardo in telecronaca, e potremo anche giocare nei panni di una calciatrice nella modalità Pro Club. Oltre a questo, la FIFA vorrebbe anche privare EA dell’esclusività sull’utilizzo del nome, permettendo alla federazione di concederlo anche a titoli non strettamente legati al mondo calcistico. (Gametimers)

Sia Electronic Arts che la Federazione sarebbero in trattativa da oltre due anni per il rinnovo della licenza, tuttavia questa dovrebbe costare più del doppio rispetto a quanto il publisher ha pagato finora: si parla di circa 2,5 miliardi di dollari per un rinnovo decennale. (The Games Machine)

Possibile addio a Fifa. Nei giorni scorsi, l’annuncio di Ea Sports ha sconvolto il mondo degli utenti su un possibile addio a Fifa. La software house potrebbe eseguire questo drastico cambiamento sulla base della ridiscussione dei diritti con la FIFA, il massimo organo del calcio mondiale. (Metropolitan Magazine )

EA vuole cambiare il nome di FIFA? La FIFA chiederebbe il doppio dei soldi per la licenza

Stando al rapporto pubblicato dalla testata newyorkese, la FIFA avrebbe intenzione di addebitare un miliardo di dollari ogni quattro anni per sfruttare la sua licenza per il gioco di calcio. (iCrewPlay.com)

Electronic Arts sarebbe invece desiderosa di sfruttare la licenza per esplorare nuove strade, ad esempio tornei di videogiochi e prodotti digitali come gli NFT. Inoltre l’associazione vorrebbe limitare la monetizzazione da parte di EA consentendole di sfruttare solo le opportunità di guadagno legate a quello che è possibile trovare all’interno del gioco. (Game Legends)

EA ha ancora un contratto della durata di 10 anni attivo con la FIFA che, però, scadrà dopo la Coppa del Mondo 2022. Inoltre, escludendo i soldi, il report rivela che la FIFA vuole limitare l’esclusività di EA in modo che possa cercare nuovi flussi di entrate per i diritti. (GamingTalker)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr