Variante Omicron, quali i sintomi più comuni e come si manifesta nei vaccinati

Variante Omicron, quali i sintomi più comuni e come si manifesta nei vaccinati
Più informazioni:
Blitz quotidiano ESTERI

Ad essere diventati più comuni sono i sintomi simili al raffreddore, come naso che cola, starnuti e mal di gola

In Italia crescono sempre di più i contagi associati alla variante Omicron.

Una variante del Covid più contagiosa ma meno letale rispetto ai precedenti ceppi del Covid.

I sintomi della variante Omicron. Come è emerso dalle ultime ricerche, sembrerebbe che chi viene contagiato dalla variante Omicron non perde il gusto e l’olfatto come avveniva in precendenza. (Blitz quotidiano)

Ne parlano anche altre testate

Secondo uno studio preliminare sudafricano, la variante Omicron è in possesso di un tasso molto più elevato di "trasporto asintomatico" rispetto alle varianti precedenti: tra coloro che si infettano, un grande numero è asintomatico. (Today.it)

Con l’arrivo della nuova variante, sono aumentati i nuovi casi. l Regno Unito è uno dei Paesi in cui Omicron è arrivata prima e, con essa, la quarta ondata di coronavirus. (Sky Tg24 )

Cinque i sintomi principali della variante Omicron. Secondo la ricerca sarebbero cinque i sintomi principali: naso che cola, mal di testa, senso di affaticamento, starnuti e mal di gola. Variante Omicron, quali sono i sintomi: dal naso che cola alla stanchezza. (Gazzetta del Sud)

Omicron, dal ricovero breve alla quarantena ridotta: ecco quando tornare al lavoro

Omicron corre veloce e l'aumento dei contagi da Covid in tutta Europa sembra essere collegato proprio al diffondersi della nuova variante. In uno degli studi più ampi condotto nel Regno Unito, in cui milioni di pazienti segnalano autonomamente la propria sintomatologia, i soggetti positivi alla variante Omicron hanno dichiarato alcuni sintomi (ilgazzettino.it)

Per Giuseppe Remuzzi «se Omicron dovesse prevalere definitivamente su Delta, la curva potrebbe scendere nelle settimane successive». Il 90 per cento dei tamponi sequenziati a campione in Bergamasca presenta la variante Omicron, che pare ormai diventata prevalente. (Prima Bergamo)

Inoltre la durata media del ricovero è di 1,5 giorni con Omicron contro i 5 per Delta. Al termine di questo periodo possono uscire di casa e tornare al lavoro solo con un test molecolare o antigenico negativo. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr