Firenze, la proposta di legge salva centro storico. Nardella: «Limiti ad airbnb e ai mangifici»

Firenze, la proposta di legge salva centro storico. Nardella: «Limiti ad airbnb e ai mangifici»
leggo.it INTERNO

Il terzo, favorire il decoro anche inducendo i proprietari di immobili degradati ed abbandonati ad intervenire per il loro restauro».

Il primo cittadino di Firenze lancia la proposta per la «legge salva centri storici» presentata in Consiglio comunale.

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, vuole tutelare il centro storico.

Una legge di iniziativa popolare che limiti gli affitti brevi turistici, blocchi i «mangifici», tuteli la diversità del commercio e il decoro del centro e delle aree storiche. (leggo.it)

La notizia riportata su altri giornali

Da tempo Nardella lavora alla legge di iniziativa popolare salva centri storici e ieri ha dato il via all’iter per la sua approvazione in consiglio comunale. "Forti della nostra esperienza per la tutela del centro storico ci siamo resi conto – ha detto il sindaco – che per salvare completamente i centri storici delle nostre città occorre una legge nazionale. (LA NAZIONE)

Firenze, limiti agli affitti brevi e a nuovi negozi: è la “legge Nardella” di Ernesto Ferrara. Il sindaco lancia la raccolta di firme per un testo di iniziativa popolare "salva centri storici" che sia approvato dal Parlamento (La Repubblica Firenze.it)

Il secondo rischio, che discende dal metodo, è insito negli interessi territoriali che il progetto mira a tutelare. Così si creerebbe una coalizione enorme di interessi contrari e si alzerebbe il rischio di fallimento (LA NAZIONE)

Firenze, una legge per salvare i centri storici. Nardella: «Limiti ad airbnb e mangificio»

shadow. Una proposta di legge «salva centri storici», per frenare la turistificazione — e la desertificazione di residenti — dei centri storici e delle città d’arte, grazie a limiti di alloggi Airbnb e all’obbligo di distanza minima di negozi dello stesso tipo nella stessa zona. (Corriere Fiorentino)

Si va dall'incentivare il ritorno della residenza in centro, all'attenzione al commercio, all'artigianato e anche alla qualità del turismo. Per quanto riguarda l'edilizia «la proposta mette in relazione gli interventi con quelli di difesa della residenza e di conformazione delle attività economiche in un quadro complessivo di salvaguardia dei centri storici» (LA NAZIONE)

Puntiamo a salvare i centri storici partendo anche dall’esperienza della nostra città. «La legge proposta da Nardella è un primo passo, senza lavoro città non si salvano. (Corriere Fiorentino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr