Guariti dal Covid: un’unica dose di vaccino entro 12 mesi dalla positività

Guariti dal Covid: un’unica dose di vaccino entro 12 mesi dalla positività
BergamoNews.it SALUTE

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa annuncia che nei prossimi giorni cambieranno le regole per le persone guarite dal Covid che vorranno vaccinarsi: potranno effettuare una unica dose di vaccino entro 12 mesi dal primo tampone positivo dopo la malattia.

Si estendono così i tempi della normativa attuale, che prevede un’unica dose vaccinale entro 6 mesi dalla guarigione “sulla base delle nuove evidenze scientifiche” relative alla durata dell’immunità. (BergamoNews.it)

La notizia riportata su altre testate

Lo ha comunicato la portavoce della Commissione Ue, Dana Spinant, nel briefing con la stampa. (LaPresse) – Sono 200 milioni gli adulti nell’Ue completamente vaccinati ad oggi, ovvero il 54,7%, mentre il tasso di chi ha ricevuto la prima dose è del 67,8%. (LaPresse)

No al test sierologico prima del vaccino, sì a una sola dose ai guariti da Covid, che diventa doppia per chi è guarito ma è immunodepresso. Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Luglio 2021, 22:08 (leggo.it)

VACCINI – «I calciatori sono esempi e modelli per i giovani, o comunque dei punti di riferimento: lo siano anche per i vaccini. AUMENTO CONTAGI – «Avevamo preventivato un rialzo dei contagi dopo la finale degli Europei. (Lazio News 24)

“Chi non è vaccinato non venga in chiesa”: bufera su don Pasquale dopo post su Facebook

La terza dose servirà magari per pazienti immunodepressi, come per esempio i malati oncologici o i trapiantati". C'è chi dice sì. E' possibile che la terza dose possa essere riservata solo ad alcune categorie particolari? (IL GIORNO)

I nuovi casi riguardano, nella maggior parte, giovani e giovanissimi fino a 34 anni. Non va meglio il dato della Toscana che ha subito un vero e proprio balzo rispetto a ieri: sono 505 infatti i nuovi contagi individuati su 12. (LuccaInDiretta)

“Chi non è vaccinato non venga in chiesa”: bufera su don Pasquale dopo post su Facebook Un post su Facebook ha fatto finire nella bufera don Pasquale Giordano, parroco della chiesa Mater Ecclesiae di Bernalda, in provincia di Matera: “Per garantire sicurezza alle persone più fragili che frequentano la Chiesa chiedo gentilmente a chi non ha intenzione nè di fare il tampone nè di vaccinarsi di astenersi dal venire in parrocchia”. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr