6 aprile 2009, 12 anni fa il terremoto de L'Aquila. Persero la vita otto foggiane: "Sono le 3.32 sempre"

6 aprile 2009, 12 anni fa il terremoto de L'Aquila. Persero la vita otto foggiane: Sono le 3.32 sempre
FoggiaToday INTERNO

Tra le vittime foggiane di quel maledetto 6 aprile 2009, anche Angela Antonia Cruciano, studentessa 21enne in Ingegneria di San Nicandro Garganico, morta nel crollo della casa dello studente.

Sono le 3.32 e vi vedo sorridere serene davanti a tutti noi, che non accettiamo ancora l’idea che siano passati 12 anni da quella tremenda notte.

Nel posto dove hanno trovato la morte, Annamaria e le sue figlie si erano trasferite da pochissimo. (FoggiaToday)

Se ne è parlato anche su altre testate

Dal 6 aprile in poi si susseguono oltre 35mila scosse, una ogni due minuti e mezzo 5' di lettura. L'Aquila ricorda le 309 vittime del sisma che la notte tra il 5 e 6 aprile 2009 colpì il capoluogo d'Abruzzo e altri 56 comuni. (Il Sole 24 ORE)

Un piccolo omaggio floreale davanti alla palestra Centofanti-Natale: così il sindaco di Vasto, Francesco Menna e l’assessore Anna Bosco hanno voluto ricordare, nel dodicesimo anniversario che sconvolse l’Aquila, le vittime del terremoto 2009. (Vasto Web)

Nel capoluogo, infatti, ormai moltissimi hanno ripreso possesso delle loro abitazioni, visto che sono ormai concluse più di 28mila pratiche e sono in fase istruttoria le ultime 1.100 che dovrebbero vedere la luce entro il 2021. (Avvenire)

L’Aquila, 12 anni fa il terremoto. Il sindaco: “Nessuno può e deve dimenticare”

Un gesto simbolico per ricordare le 309 vittime e stringerci ancora in silenzio al dolore delle loro famiglie». «Roma non dimentica la tragedia del terremoto de L'Aquila del 2009» ha scritto la sindaca (La Stampa)

Subito dopo, Marsilio ha raggiunto il Parco della Memoria di Piazzale Paoli E ancora: “Tutto questo ci aiuta a sperare nonostante un anno di pandemia che ha aggravato una situazione socio economica già difficile da affrontare. (IlPescara)

Il dispositivo è rimasto acceso sino alle ore 3:32, ora della devastante scossa di terremoto che fu registrata nella notte del 6 aprile 2009 “Nessuno di noi può e deve dimenticare”, ha scritto su Twitter il sindaco Pierluigi Biondi, “ma negli occhi dei nostri ragazzi leggiamo un nuovo racconto. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr