Sui raid egiziani contro i civili l’Eliseo balbetta: “Indagheremo”

Il Fatto Quotidiano ESTERI

Sull’“operazione Sirli” la ministra francese della Difesa, Florence Parly (nella foto), ha chiesto di aprire un’inchiesta.

Parigi è sotto pressione dopo le rivelazioni di Disclose che ha portato alla luce centinaia di documenti top secret imbarazzanti per la Francia: il giornale online ha […]

Ma non ha fatto alcuna dichiarazione, come nessun altro membro del governo.

(Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altre testate

«L’affaire Regeni è stato un abuso, interpretato da alcuni come il risultato di una rivalità tra il Mid, il dipartimento di Intelligence militare e la National security». (La Repubblica)

Lo ha rivelato il 22 novembre il sito d’inchiesta Disclose, che ha ottenuto documenti classificati francesi dell’operazione di sorveglianza elettronica ‘Sirli’ in cui le forze francesi basate a Bengasi e in altre località della Cirenaica. (Analisi Difesa)

La prima è che la Francia fin da subito dava per certa la responsabilità della sicurezza nazionale nella sorte di Regeni. Le indagini della procura di Roma hanno accertato che Giulio era spiato dalla National Security, il servizio segreto civile egiziano. (Open)

“Parigi ha venduto all’Egitto i sistemi per scovare i dissidenti”

I mercenari del cielo al servizio di Parigi di Gianluca Di Feo , Anais Ginori. Il quartier generale della Cae Aviation all'aeroporto di Lussemburgo. Nuove rivelazioni di "Disclose" sulle missioni segrete francesi in Libia: al centro una società che noleggiava aerei spia. (La Repubblica)

All’inizio la missione Sirli, iniziata nel 2016, doveva combattere soltanto i jihadisti, poi l’Egitto ha usato le informazioni dei servizi segreti francesi in missione in terra egiziana contro trafficanti di droga e di esseri umani, uccidendo centinaia dei civili. (Il Manifesto)

"Complicità col regime dal 2014 al 2021". “Parigi ha venduto all’Egitto i sistemi per scovare i dissidenti” di Gianluca Di Feo , Anais Ginori. Lo rivela un'inchiesta di Disclose. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr