Donna uccisa nel parco a Reggio: la madre del fermato fu vittima di femminicidio a Parma

La Repubblica INTERNO

Mirko Genco, il 24enne fermato con l'accusa di aver ucciso Juana Cecilia Hazana Loayza, la 34enne trovata sgozzata ieri mattina in un parco a Reggio Emilia, è figlio di una vittima di femminicidio.

La donna fu uccisa all'età di 39 anni nel dicembre 2015 e del delitto fu accusato l'ex convivente Mohammed Jella, trentenne tunisino.

La madre di Mirko Genco, sottoposto a fermo sabato pomeriggio dopo aver ammesso il delitto, si chiamava Alessia Della Pia. (La Repubblica)

Ne parlano anche altre fonti

Le valutazioni che un giudice è chiamato a compiere “devono essere le stesse per tutti: comprensione del contesto, accertamento del fatto, applicazione della norma Lo dice all’Ansa la presidente del tribunale di Reggio Emilia Cristina Beretti, sul caso di Cecilia Hazana, uccisa dall’ex, libero con la condizionale dopo il patteggiamento dello stalking. (Reggionline)

"Tutta la comunità reggiana è scossa per l'omicidio di Juana Cecilia Hazana Loayza - ha scritto il primo cittadino su Facebook - e si stringe attorno ai suoi cari. Donna uccisa nel parco a Reggio: la madre del fermato fu vittima di femminicidio a Parma 21 Novembre 2021. (La Repubblica)

Mirko Genco, quindi, si era ripetutamente reso protagonista di persecuzioni nei confronti della futura vittima di femminicidio Femminicidio Reggio Emilia, killer già condannato per violenze. (Fanpage)

«La premeditazione al momento non è stata contestata - ha aggiunto l'avvocato - Il coltello d'altronde non se lo è portato da casa» Così il sostituto procuratore Maria Rita Pantani, titolare dell'inchiesta, ha descritto Genco, motivando la richiesta di convalida dell'arresto nell'udienza di stamattina. (La Stampa)

Non solo, l’avvocato Fava aveva assistito Juana Cecilia Hazana Loayza nella causa di separazione dal marito, da cui aveva avuto un bimbo, oggi di un anno e mezzo. A oltre tre giorni dall’efferato omicidio della 34enne peruviana, per il quale l’unico sospettato (in stato di arresto) è Mirko Genco, 24. (Quotidiano.net)

Una versione che è ovviamente al vaglio della Procura e che potrebbe essere confermata, o smentita, dai filmati delle videocamere di sorveglianza del palazzo. Quei fotogrammi potrebbero confermare o smentire quanto dichiarato da Genco in caserma sabato scorso agli investigatori e al pm Maria Rita Pantani che coordina le immagini. (Il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr