Volare senza passeggeri: in Europa è il nuovo trend per non perdere gli slot

Volare senza passeggeri: in Europa è il nuovo trend per non perdere gli slot
Webitmag - web in travel magazine ECONOMIA

In tempi di Covid e di scarsa domanda di spostamenti aerei, i vettori del vecchio continente sono costretti ad operare un crescente numero di voli semi vuoti o vuoti, perché costrette dalle regole europee sugli slot.

Tra gli esempi citati dall’emittente a stelle e strisce, non manca Lufthansa, il cui amministratore delegato Carsten Spohr ha affermato recentemente che verranno operati 18mila voli non necessari per mantenere gli slot assegnati. (Webitmag - web in travel magazine)

Ne parlano anche altri media

Grazie alle regole stabilite, si impedisce i voli fantasma “La normativa vigente impedisce i voli fantasma”, la linea di Bruxelles. (EuNews)

Il riferimento è alla richiesta avanzata da alcune aviolinee che hanno chiesto a Bruxelles di sospendere per tutta la durata della pandemia la regola dello "use it or lose it": ovvero che le società debbano utilizzare gli slot affittati al 50% della loro capacità, pena la Accedi se sei abbonato o fai click qui per richiedere il servizio. (AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency)

Vengono chiamati dunque non a caso, voli fantasma, perché i soggetti che li occupano compresi i piloti sono di numero esiguo. Viene previsto un tetto minimo di voli del 50%. (Agenzia Stampa Italia)

Aerei: Ryanair risolve il problema dei “Voli Fantasma” di Lufthansa

Alcuni analisti tedeschi sono certi che la norma europea non verrà abrogata, ma si sono detti sorpresi dall'annuncio dell'aviolinea tedesca, sostenendo che potrebbe combinare i voli negli slot oppure operare con velivoli più piccoli Alcuni continuano a lamentare di essere costretti ad effettuare "voli fantasma" con poche persone a bordo per non incorrere nella riassegnazione degli slot. (AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency)

Se queste decidono di continuare a operare voli vuoti o quasi vuoti è perché lo hanno deciso". E il ceo Michael O'Leary rincara: "Lufthansa ama piangere lacrime di coccodrillo per l'ambiente mentre fa di tutto per proteggere i suoi slot. (Tp24)

Se Lufthansa non vuole operare “voli fantasma” per proteggere i suoi slot, allora è sufficiente vendere questi posti a tariffe basse e contribuire ad accelerare la ripresa dei viaggi aerei a corto e lungo raggio da e verso l’Europa. (Ferrovie.info)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr