SCUOLA/ I docenti non scompariranno mai, altrimenti i sindacati cosa farebbero?

SCUOLA/ I docenti non scompariranno mai, altrimenti i sindacati cosa farebbero?
Il Sussidiario.net INTERNO

I docenti italiani non scompariranno mai

Limitiamoci a dire che senza centinaia di migliaia di docenti i sindacati perderebbero ulteriormente di significato.

Caro direttore,. contrariamente a quanto ho letto nei giorni scorsi sulle pagine del Sussidiario, l’insegnante in Italia non scomparirà mai.

Tutti i documenti, più o meno cartacei, che ogni giorno devono essere prodotti dove andrebbero a finire senza gli insegnanti di ogni ordine e grado?

Senza i docenti che impazziscono a cercare di capire cosa far fare di veramente utile ai propri alunni (e a riempire ulteriori moduli), come potrebbe sopravvivere il nostro Paese?

(Il Sussidiario.net)

Se ne è parlato anche su altri media

Se uno studente è positivo. Nelle scuole primarie e secondarie i compagni di un alunno positivo sono considerati tutti contatti stretti. Se è positivo un docente. In questo caso, anche se l’insegnante ha sempre usato la mascherina e mantenuto il distanziamento, tutti gli alunni sono considerati contatti stretti. (Prima Lodi)

Il sindaco Sergio Ferrari, preso atto che ad oggi, nel territorio comunale, sulla base dei dati forniti dall’ASP di Crotone, si registrano focolai da virus COVID-19, in costante aumento e persiste un rischio estremamente elevato di ulteriore diffusione del virus, malgrado le misure di prevenzione e contrasto adottate nel corso delle settimane precedenti. (Il Cirotano)

Con la quasi totalità degli alunni in presenza (82-83%) le Isole: la Sicilia con 614.891 e la Sardegna con 170.004 Da domani mercoledì 7 aprile saranno quasi 5,6 milioni (2 su 3, il 66%) gli studenti che torneranno in presenza a scuola, mentre quasi 3 milioni dovranno continuare a seguire le lezioni in DAD. (Adnkronos)

Didattica a distanza, una professoressa: “A volte mi sento una pazza” – Ascolta il podcast – L'Arno.it

ASCOLTA LA STORIA SUL PODCAST. Solo chi ha alle spalle un background solido riesce a rimanere a galla: gli altri non possono che restare indietro, nonostante l’impegno dei genitori. Fatecelo sapere partecipando alla conversazione nei commenti o sui nostri profili social:. (il Giornale)

Anche a Casamarciano attività didattica in presenza sospesa dal 7 al 17 aprile, come stabilito dall'ordinanza del sindaco Carmela De Stefano. Alcuni sindaci, infatti, hanno firmato alcune ordinanze restrittive che fanno slittare il ritorno in presenza degli alunni tra i banchi. (NapoliToday)

Domani, finite le vacanze di Pasqua, ancora una volta la scuola ricomincia. Alla Nigra abbiamo iniziato per primi, a settembre, poi abbiamo dovuto lasciare a casa le seconde e le terze medie. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr