Francesco: rimanere in Gesù, con Lui possiamo tutto

Francesco: rimanere in Gesù, con Lui possiamo tutto
Vatican News ESTERI

Non possiamo essere buoni cristiani se non rimaniamo in Gesù.

Pensando, agendo, vedendo il mondo e le cose “con gli occhi di Gesù”, si arriva ad amare il prossimo, soprattutto il più povero e sofferente, portando nel mondo “frutti di bontà, frutti di carità, frutti di pace”

Con Lui, possiamo tutto. L’osservanza dei comandamenti o le opere di misericordia – continua il Papa – vengono dopo; prima di tutto è necessario essere uniti al Signore, rimanere in Lui. (Vatican News)

Su altre testate

Con Lui, possiamo tutto. L’osservanza dei comandamenti o le opere di misericordia – continua il Papa – vengono dopo; prima di tutto è necessario essere uniti al Signore, rimanere in Lui. “Rimanete in me e io in voi”, dice il Signore e il Papa lo ricorda, nella catechesi che precede il Regina Coeli, recitato dalla finestra del suo studio nel Palazzo Apostolico. (Papaboys 3.0)

Ma è vero anche il contrario, come sottolinea Papa Francesco «Gesù, come la vite con i tralci, ha bisogno di noi. È un bisogno reciproco, è un rimanere reciproco per dare frutto. (Il Sussidiario.net)

Regina Coeli, Papa Francesco: cosa significa “rimanere” sempre in Gesù

Le parole di Papa Francesco dal balcone di Piazza San Pietro ci ricordano una verità fondamentale di cui spesso si rischia di fare a meno. Papa Francesco ha infatti sottolineato, in Piazza San Pietro davanti ai fedeli accorsi ad ascoltarlo, che il rimanere in Gesù “non è un rimanere passivo, un ‘addormentarsi’ nel Signore, lasciandosi cullare dalla vita”. (La Luce di Maria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr