Sconcerti su Inter-Juve: "La classifica non conta. Match singolo è l'essenza della casualità"

Sconcerti su Inter-Juve: La classifica non conta. Match singolo è l'essenza della casualità
Il Pallone Gonfiato SPORT

Infatti Inzaghi ha vinto due volte questa Coppa battendo con la Lazio la Juve campione d’Italia.

Tra la prima e la quinta di qualunque campionato, la partita unica può finire in qualunque modo.

Una singola partita è l’essenza della casualità del calcio, è il gioco stesso, testa o croce.

Vuol dire solo che le due squadre in novanta minuti sono per forza di cose equivalenti

Il campionato dice semplicemente che l’Inter nel lungo percorso è migliore della Juve, non spiega niente della singola partita. (Il Pallone Gonfiato)

Su altri media

Inter mafiosa, Barella buffone, Doveri pagato”: Cirilli fuori controllo durante la Supercoppa Battute da Bar Sport, sfotto’, frizzi e lazzi, motteggi: il comico Gabriele Cirilli recita la parte del tifoso appassionato e lo fa condividendo tweet a menadito, sfruttando l’onda social a corredo della partita di San Siro. (Sport Fanpage)

I campioni d'Italia si sono aggiudicati il trofeo per la 6a volta, la prima dal 2010, superando la Juventus a San Siro per 2-1 grazie a un incredibile gol di Alexis Sanchez all'ultimo secondo dei supplementari. (RSI.ch Informazione)

Inter-Juventus, Supercoppa Italiana: volano scintille in campo, la tensione è palpabile. Le telecamere in presa diretta non sono riuscite ad immortalare il momento, ma hanno evidenziato la “sorte” capitata ad un cartellone pubblicitario, letteralmente distrutto a causa dell’ira di Simone Inzaghi, che ha avuto ben più di qualcosa da ridire al direttore di gara (JuveLive)

Inter, colpaccio al 120': è sua la Supercoppa!

Il centrocampista dell'Inter anticipa il difensore che non frena la sua corsa e genera un contatto che fa crollare a terra il n°23 interista, che chiede il penalty. Il Var analizza il contatto e conferma la decisione del direttore di gara senza richiamarlo all'on field review: non è rigore. (Sport Mediaset)

Juventus (4-3-3): Perin; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; McKennie, Locatelli (91′ Bentancur), Rabiot; Bernardeschi (79′ Arthur), Morata (87′ Kean), Kulusevski (74′ Dybala) Ultime calcio. L'Inter vince la Supercoppa. (CalcioNapoli24)

Darmian si avventa sul pallone, anticipando Chiellini: una occasione troppa ghiotta per Sanchez, che segna la rete della Supercoppa L'avvio dell'Inter è veemente, con accelerazioni che mettono in difficoltà la Juventus: le incursioni di Dzeko, De Vrij e Martinez sono però poco precise. (Tuttosport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr