Boeing trova difetto in jet Dreamliner 787 su parti fornite da Leonardo, che rimanda a subfornitore

Boeing trova difetto in jet Dreamliner 787 su parti fornite da Leonardo, che rimanda a subfornitore
Yahoo Finanza ECONOMIA

Il primo ostacolo di produzione è emerso a settembre 2020, quando l'Faa ha comunicato di aver aperto un'indagine su difetti di produzione

La falla qualitativa non influenzerà l'immediata sicurezza dei voli, secondo quanto riferito dall'azienda e dalla Federal Aviation Administration (Faa).

Boeing ha detto che le parti in questione sono state fornite da Leonardo SpA, che ha acquistato i componenti dalla società italiana Manufacturing Processes Specification (Mps). (Yahoo Finanza)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Questo subfornitore è sotto indagine da parte della magistratura per cui Leonardo risulta parte lesa e pertanto non si assumerà potenziali oneri a riguardo. Dopo pochi giorni dal sequestro Leonardo ha bloccato le commesse (BrindisiOggi)

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi (Borsa Italiana)

Riflettori ancora una volta puntati sullo stabilimento “Leonardo” di Taranto-Grottaglie: i guai, come si dice in questi casi, non vengono mai da soli. La Borsa. Ieri pomeriggio alla Borsa di Milano c’è stato un improvviso calo delle quotazioni: a Piazza Affari il titolo è sceso di sette punti in. (quotidianodipuglia.it)

Leonardo ko in Borsa: il caso della fornitura di componenti difettose ai Boeing 787

Boeing ha detto che le parti in questione sono state fornite da Leonardo SpA, che ha acquistato i componenti dalla società italiana Manufacturing Processes Specification (Mps (MI: )). Il primo ostacolo di produzione è emerso a settembre 2020, quando l'Faa ha comunicato di aver aperto un'indagine su difetti di produzione (Investing.com)

L'indiscrezione di Bloomberg ha indicato in Leonardo l'azienda fornitrice che ha segnalato il difetto alla Boeing, facendo precipitare le quotazioni dell'azienda italiana che ha chiuso la seduta ampliando il rosso: 6,66 euro per azione, -7% Il costruttore Usa aveva confermato il difetto di fabbricazione segnalando di aver ricevuto una notifica da parte di un fornitore, senza specificare quale. (IL GIORNO)

Ascolta la versione audio di questo articolo. 2' di lettura. (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - C'è la presunta fornitura di componenti difettose a Boeing dietro all'improvvisa caduta in Borsa dei titoli Leonardo. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr