Ufficiale - Revocato il pubblico interesse di Tor di Valle

Ufficiale - Revocato il pubblico interesse di Tor di Valle
Per saperne di più:
Il Romanista SPORT

La seduta può riprendere. 16:35 - Seduta sospesa per la mancanza del numero legale. 16:22 - Solo 16 i votanti, tanto basta per garantire il numero legale.

Il numero legale resta a 16. 16:07 - In corso la votazione degli ordini del giorno.

14:36 - Seduta ripresa ancora con l'appello per la verifica del numero legale.

In questa seconda convocazione saranno sufficienti 16 consiglieri per garantire il numero legale, ed è quindi più che probabile che si arrivi a dama

Cristina Grancio annuncia anche lei che non parteciperà al voto, influendo anche sul numero legale dei presenti. (Il Romanista)

Ne parlano anche altri giornali

Dopo la seduta di ieri, si torna in Assemblea Capitolina alle 14.00 per votare la delibera di revoca del pubblico interesse al progetto stadio a Tor di Valle, area che avrebbe dovuto ospitare l'impianto della Roma. (LAROMA24)

Prevede il ritiro “in autotutela” della pubblica utilità che Roma Capitale accordato con la delibera 32/2017 al progetto dello “stadiofattobene”. “Revocare questa delibera significa aprire una nuova strada, portare nuovi progetti e investimenti a Roma” ha aggiunto la Sindaca. (RomaToday)

Sulla delibera della revoca dell’interesse pubblico di Tor di Valle. Oggi ci dovrebbe essere questo voto, un passaggio importante per potersi occupare con serietà dopo anni di promesse di dotare la Roma di uno stadio come giusto che sia”. (Corriere dello Sport.it)

Stadio della Roma: in un’Aula semi vuota il Campidoglio revoca la pubblica utilità

Si è tenuta, presso Aula magna Università degli Studi in via Duomo, l’assemblea degli iscritti all’Ordine degli Avvocati Taranto, la prima effettuata negli ultimi due anni a causa delle restrizioni imposte dalla normativa anti-Covid19. (Tarantini Time)

«L’Assemblea di Roma Capitale ha scritto una delle pagine più tristi dell’urbanistica per soddisfare un interesse elettorale. La Roma desso potrà così lavorare in vista dei prossimi anni per presentare un nuovo progetto e identificare una nuova zona in cui costruire l'impianto. (LAROMA24)

Con una maggioranza a scarti ridotti e con i voti del Partito Democratico e di Stefano Fassina (Sinistra per Roma) il Campidoglio è riuscito a far passare la revoca alla pubblica utilità. In un’Aula Giulio Cesare semi deserta si chiude la vicenda legata allo stadio della Roma a Tor Di Valle. (RomaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr