Biathlon - Wierer festeggia il podio: "È stato un periodo difficile e strano, ora spero di andare avanti in questa direzione"

Biathlon - Wierer festeggia il podio: È stato un periodo difficile e strano, ora spero di andare avanti in questa direzione
FondoItalia.it SPORT

È felice e orgogliosa di sè Dorothea Wierer, dopo il bel podio conquistato nella sprint di Ruhpolding.

Lì nell'inseguimento qualcosa è andato storto nelle prime due serie, ma capita perché non siamo macchina

Ora siamo belli concentrati sulle prossime gare e speriamo che si possa andare avanti in questa direzione, anche se concorrenza veramente tosta».

Ora ci aspetta un giorno di riposo, che ci vuole, visto che abbiamo avuto appena due giorni di stop dopo Oberhof, che è stato un weekend bello tosto. (FondoItalia.it)

Su altre testate

Elvira Oeberg si impone nella 7.5 km sprint di Ruhpolding, che dà il via per le donne alla sesta tappa della Coppa del Mondo 2021-2022 di biathlon: la svedese vince davanti alla norvegese Marte Olsbu Roeiseland ed all’azzurra Dorothea Wierer (OA Sport)

Drothea Wierer si è regalata il primo podio stagionale nella sprint femminile di Coppa del mondo di biathlon andata in scena a Ruhpolding. Alle sue spalle si avvicina minacciosa proprio la Oeberg a 509, poi la bielorussa Alimbekava con 461 punti. (La Repubblica)

In seconda piazza Marte Olsbu Røiseland, precisa come sempre al tiro e in buona condizione sugli sci. Ancora in difficoltà Eckhoff, solo 19ª con due errori, mentre Herrmann ha chiuso solo 24ª e Davidova 27ª. (FondoItalia.it)

Biathlon - Doro Wierer "L'oro olimpico sarebbe il coronamento di una carriera"

Il programma di Ruhpolding proseguirà giovedì con la Sprint maschile, fissata sempre alle ore 14.30 All'inizio della sesta tappa di una Coppa del Mondo sinora stregata per l'Italbiathlon, ecco arrivare il primo podio a poche settimane dai Giochi Olimpici di Pechino. (NEVEITALIA.IT)

Quattro errori a terra e uno in piedi per Lisa Vittozzi nella 7.5 km sprint di Coppa del Mondo di biathlon a Ruhpolding, in Germania. Per l’Italia le buone notizie arrivano da Dorothea Wierer, terza a 29″7 dalla vincitrice Elvira Oeberg e a 8″1 da Marte Roeiseland, tutte senza errori al tiro (FISI FVG)

La medaglia individuale a Pechino sarebbe il punto più alto della mia carriera: come ho detto farò del mio meglio, sperando di non perdere la serenità se non dovesse succedere" Sono state due settimane così eccezionali che pensavo di smettere, ma poi il fisico e la testa hanno detto che avrei avuto altro da dire e ho deciso di proseguire. (FondoItalia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr