MotoGP, Pol Espargaró: “Non sono in Honda per lottare per la top 10”

MotoGP, Pol Espargaró: “Non sono in Honda per lottare per la top 10”
Più informazioni:
Motosprint.it SPORT

“Quando ho visto la Honda per la prima volta ho pensato che questa fosse davvero la mia moto” ha dichiarato lo spagnolo al sito ufficiale motogp.com.

In più Pol arriva da una moto molto diversa e ammette: “Dopo quattro anni alla guida di una KTM non è stato facile adattarsi a questa moto

Il catalano ha proseguito: “Tutti dicono che Honda è una moto difficile da guidare, ma penso che tutte le moto siano difficili da guidare. (Motosprint.it)

Ne parlano anche altri media

Johann Zarco è in vacanza, ma tra una spiaggia e l’altra continua a rimanere nel mondo delle moto, grazie a Ducati. Ci aspettiamo infatti una moto di Borgo Panigale in grande spolvero, con tutti e quattro i suoi piloti di punta. (QuattroMania)

E nel team Aramco VR46 di suo fratello Valentino Rossi, al fianco dell’ormai storico coach Roberto Locatelli, ex campione del mondo 125cc. Nella prossima stagione MotoGP Roberto Locatelli avrà un ruolo ancora più importante, dal momento che dovrà collaborare con ben due piloti della VR46 Academy. (Corse di Moto)

A tal proposito, il forlivese è uscito allo scoperto nelle ultime ore, rilasciando qualche battuta ai colleghi del Corriere Romagna durante una giornata sulla moto d’acqua: “Non mi sento un pensionato – ha detto – anzi, mi sto allenando per rimanere in forma ed essere pronto”. (GPOne.com)

MotoGP, il grande sogno Aprilia. Espargarò: “Ho dato sempre tutto”

Invece io voglio essere di nuovo lo stesso Marc“ Il momento della svolta è stata la vittoria sul circuito del Sachsenring, arrivata il 20 giugno scorso. (SuperNews)

Prossimo appuntamento il GP Stiria l’8 agosto. Federico Mariani. Sul tracciato in sterrato del Segre Parc La Clua tornano a ruggire i motori. E Marquez, seguendo il loro parere, aveva spiegato di poter tornare alla vecchia routine solamente in estate (La Gazzetta dello Sport)

Aprilia prova ad assestare il colpo più grande nella sua storia in MotoGP. Non ha trovato un pilota di peso da affiancare ad Aleix per il 2021, ripiegando su Lorenzo Savadori. (Corse di Moto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr