Borsa oggi, 24 giugno 2022: Ftse Mib in solido rialzo, Saipem in controtendenza

Money.it ECONOMIA

Borsa oggi, aggiornamento ore 17:50: Ftse Mib sopra 22 mila punti. La giornata del Ftse Mib si è chiusa a 22.119,2 punti, +2,33% rispetto al dato precedente.

Grazie ad un +0,2%, il Ftse Mib sale a 21.658,45 punti

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib in lieve rialzo. A metà seduta il Cac40 sale dell’1,82%, il Dax guadagna lo 0,75% ed il Ftse Mib l’1,08%.

Archiviato un avvio poco mosso, la Borsa oggi ha terminato in solido aumento: sul Ftse Mib l’unica performance negativa è stata registrata da Saipem (-21,81%), ancora alle prese con le indicazioni relative l’aumento di capitale. (Money.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Scivola l'euro che tratta a 1,051 dollari ma ha toccato un minimo di 1,048. Piu' penalizzato il Dax di Francoforte (-0,9%). (Il Sole 24 ORE)

eduta in calo per Milano (Ftse Mib -0,80% a 21.615 punti) così come per le Borse europee con l'euro debole e il manifatturiero tedesco sceso ai minimi da 23 mesi. Male soprattutto le banche, con Bper (-4,82%), Banco Bpm (-2,93%), Unicredit (-3,96%). (La Sicilia)

I possibili scenari recessivi di fronte a una politica troppo aggressiva sui tassi da parte della banca centrale degli Stat Uniti restano un fattore di forte preoccupazione per gli investitori, quando i dati macroeconomici mostrano un'attività economica in rallentamento da entrambe le sponde dell'Atlantico. (Notizie - MSN Italia)

A pesare sull'andamento di giornata i timori del vicecancelliere tedesco Robert Habeck sul fatto che in Germania sia necessario un razionamento Le Borse europee confermano il rosso mentre Wall Street prosegue in positivo. (La Sicilia)

Sono ancora le utility a mettersi in evidenza (+1,9% Italgas, +1,6% Hera, +1,3% Terna) insieme a Recordati e Moncler. Parigi e' la migliore e guadagna lo 0,9% mentre gli altri indici salgono di mezzo punto percentuale: il Ftse Mib di Piazza Affari segna +0,2%. (Il Sole 24 ORE)

I possibili scenari recessivi di fronte a una politica troppo aggressiva sui tassi da parte della banca centrale degli Stat Uniti restano un fattore di forte preoccupazione per gli investitori, quando i dati macroeconomici mostrano un'attività economica in rallentamento da entrambe le sponde dell'Atlantico. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr