Genova, Camilla Canepa: malattia autoimmune non indicata nella scheda di anamnesi vaccinale

Fidelity News SALUTE

I carabinieri dei Nas in queste ore sono andati sia all’ospedale di Lavagna che al San Martino di Genova per sequestrare le cartelle cliniche.

La malattia di Camilla le provocava una abbassamento delle piastrine nel sangue.

E pare che il male autoimmune non fosse segnalato nella scheda da consegnare al medico vaccinatore, almeno così emergerebbe dalle prime indagini dei Nas.

La giovane si era presentata spontaneamente presso l’hub vaccinale di Chiavari il 25 maggio scorso durante un open day

In queste ore si è appreso che la giovane soffrisse di una malattia autoimmune del sangue chiamata piastrinopenia autoimmune familiare. (Fidelity News)

Ne parlano anche altre testate

Su questo punto chi indaga ha ancora dubbi: la sindrome è stata omessa o la ragazza non era a conoscenza di essere malata? L’8 giugno, intanto, era arrivata dal Savonese un’altra donna vaccinata con AstraZeneca, con problemi simili a Camilla (il Giornale)

La ricerca va avanti negli ospedali di Lavagna, dove la giovane era stata ricoverata e al Policlinico San Martino Ha suscitato molto clamore, oltre che comprensibile tristezza e dolore, il decesso della giovanissima Camilla Canepa, di Sestri Levante. (PrimaStampa.eu)

Ecco perché è importante capire se queste condizioni fossero state segnalate nel questionario consegnato prima della somministrazione del vaccino, il 25 maggio. Secondo quanto riporta stamattina il ‘Corriere della Sera’, nella scheda anamnestica di Camilla Canepa, la diciottenne morta dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca, le patologie di cui soffriva e le relative potrebbero non essere state indicate. (Live Sicilia)

“AstraZeneca si utilizzerà solo per gli over 60″, ha detto il generale Francesco Paolo Figliuolo, spiegando che ”attualmente abbiamo una platea di circa 3,5 milioni di over 60 Il vaccino Astrazeneca in Italia si userà solo per gli over 60. (Caffeina Magazine)

Camilla Canepa, 18 anni, è morta a Genova per una grave trombosi dopo essere stata vaccinata il 25 maggio con il vaccino anglo-svedese, nell’ambito della campagna Open Day per gli over 18. Lunedì è morta, ma poco dopo si è scoperto che la giovane soffriva di una malattia, la piastrinopenia autoimmune. (Caffeina Magazine)

La ragazza di 18 anni morta dopo la vaccinazione volontaria con AstraZeneca soffriva piastrinopenia- autoimmune familiare. Tra i documenti che stanno acquisendo i carabinieri ci sono anche le dichiarazione dei dirigenti medici dei San Martino Pelosi e Brunetti. (Webmagazine24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr