Per aiutare a trovare il coraggio di denunciare

Per aiutare a trovare il coraggio di denunciare
Approfondimenti:
La voce di Rovigo INTERNO

Nell’opuscolo sono riportate, altresì, alcune storie, tutte realmente accadute, le quali, ci si augura, possano consentire a chi legge di sentirsi più libero nelle proprie scelte, facendogli conoscere gli strumenti a tutela disponibili.

Il personale specializzato, oltre ad "ascoltare", fornirà informazioni sulle procedure per tutelare le vittime di violenza domestica e di genere, anche attraverso la distribuzione di opuscoli multilingue. (La voce di Rovigo)

La notizia riportata su altre testate

Cala la percentuale di recidive di chi commette violenze domestiche e stalking. (LaPresse) Grazie al protocollo Zeus, varato dalla divisione anticrimine della Questura di Milano e dal CIPM, diretto dal professor Paolo Giulini, la percentuale di recidive di chi commette violenze domestiche e stalking è passata dal 10% del 2018 al 7% del 2021. (LaPresse)

Nel 72% dei casi l'autore è il marito o l'ex marito; in 1 caso su 2 è stata usata un'arma da taglio; il 70% delle vittime erano italiane. (TGR – Rai)

“La Questura di Messina è impegnatissima. La Polizia di Stato ha voluto presentare anche a Messina la campagna “Questo non è amore”, ma il lavoro delle forze dell’ordine nel contrasto alla violenza è quotidiano. (Tempo Stretto)

Verona, campagna contro la violenza sulle donne di polizia e Calzedonia

Le donne vittime di violenza vengono accolte in apposite strutture da personale specializzato, con il supporto degli psicologi della Polizia di Stato e dei Centri antiviolenza. Sappiamo che è una prerogativa assoluta, una battaglia di civiltà” sono le parole con le quali il capo della Polizia Lamberto Giannini inizia la presentazione dell’opuscolo “Questo non è amore” 2021. (Poliziamoderna.it)

Nella stessa mattina, il personale della Questura parteciperà ad una manifestazione presso il liceo classico di Nicotera. (Il Vibonese)

Informare sugli strumenti a disposizione, sensibilizzare le donne a cogliere tutti i segnali-anche minimi – degli abusi fisici e psicologici, esortarle a denunciare le violenze sono alcune delle finalità che si intendono raggiungere con le campagne di sensibilizzazione e informazione che da anni la Polizia di Stato porta avanti capillarmente su tutto il territorio nazionale e che quest’anno, per la seconda volta, hanno visto il coinvolgimento di un’azienda di respiro internazionale come Calzedonia. (veronaoggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr